Il governo guidato da Giuseppe Conte è in carica

Ecco la lista dei ministri: Luigi Di Maio a Lavoro e Sviluppo, Matteo Salvini agli Interni, Giovanni Tria all'Economia

Il governo guidato da Giuseppe Conte è in carica
Il premier Giuseppe Conte

Il nuovo presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i ministri hanno giurato fedeltà alla Repubblica al Quirinale davanti al presidente Sergio Mattarella. Poi il neo premier ha raggiunto Palazzo Chigi per il primo consiglio dei Ministri.

Ecco la lista dei ministri

Vicepres. del Consiglio e ministro del Lavoro e Sviluppo: Luigi Di Maio
Vicepres. del Consiglio e ministro dell'Interno: Matteo Salvini
Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Giancarlo Giorgetti
Sottosegretario con delega ai servizi segreti: Vito Crimi
Economia: Giovanni Tria (Lega)
Esteri: Moavero Milanesi
Giustizia: Alfonso Bonafede (M5S)
Politiche comunitarie: Paolo Savona
Rapporti con il Parlamento: Riccardo Fraccaro (M5S)
Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega)
Affari regionali: Erika Stefani (Lega)
Sud: Barbara Lezzi (M5S)
Disabili: Lorenzo Fontana (Lega)
Difesa: Elisabetta Trenta (M5S)
Politiche agricole: Gian Marco Centinaio (Lega)
Infrastrutture: Danilo Toninelli (M5S)
Istruzione: Marco Bussetti (Lega)
Beni culturali: Alberto Bonisoli (M5S)
Salute: Giulia Grillo (M5S)

La voce di quoted

Per giorni ha tenuto banco l'opportunità che un anti-europeista andasse a guidare il ministero più importante, quello dell'Economia. Il problema è stato risolto: Paolo Savona è il nuovo ministro agli Affari europei. L'economista deve avere avuto un pensiero decoubertiano: l'importante è partecipare, non vincere. Chi ha, invece, vinto ancora è il leader della Lega, Matteo Salvini. Che ha ottenuto ciò che voleva: un'euroscettico, appunto, al governo.

La voce di quoted

Per giorni ha tenuto banco l'opportunità che un anti-europeista andasse a guidare il ministero più importante, quello dell'Economia. Il problema è stato risolto: Paolo Savona è il nuovo ministro agli Affari europei. L'economista deve avere avuto un pensiero decoubertiano: l'importante è partecipare, non vincere. Chi ha, invece, vinto ancora è il leader della Lega, Matteo Salvini. Che ha ottenuto ciò che voleva: un'euroscettico, appunto, al governo.
www.quotedbusiness.com