I vicepremier isolano Conte. “Taglio alle tasse e no alla manovra correttiva”

Vertice nella notte: il premier contro la linea dura dei vice: “Tratto io con la Ue o lascio”. Lega-5S, scambio di sì su decreto sicurezza e salario minimo

I vicepremier isolano Conte. “Taglio alle tasse e no alla manovra bis”
Il premier Giuseppe Conte

"Tutto bene" al vertice. "Il governo va avanti? Mai avuto dubbi. Obiettivo comune è evitare l'infrazione garantendo la crescita, il diritto al lavoro e il taglio delle tasse". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini dopo il vertice con Luigi Di Maio e il premier Giuseppe Conte. "Al vertice - ha ribadito il vicepremier Luigi Di Maio - un clima positivo di chi vuole lavorare al massimo per l'Italia. Il primo obiettivo è abbassare le tasse e lavoreremo per questo".

In realtà i due vicepremier hanno isolato Conte e fissato due paletti: riduzione della pressione fiscale e no alla manovra bis. Da parte sua il premier prova a tenere la linea dura: “Tratto io con la Ue o lascio”.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com