La tentazione: ‘Forza Italia Viva’. Verso il ‘grande centro’ con Renzi

L’ipotesi lanciata dal leader di Italia viva potrebbe essere la speranza di molti nel partito di Berlusconi

La tentazione: ‘Forza Italia Viva’. Verso il ‘grande centro’ con Renzi

Il “grande centro” è già fra noi ma non si vede. In Parlamento molti lo sognano e sul fatto che possa essere “grande” ci sono dubbi. Può valere il 15%, ha assicurato Matteo Renzi, che ne ha prospettato la nascita in un’intervista a La Stampa.

Ma tra Montecitorio e Palazzo Madama sono in molti a sperare che Renzi faccia sul serio e che qualcuno gli vada dietro per creare quello che l’ex premier ha definito un agglomerato di centro o riformista, con noi, Forza Italia, +Europa, fino alla lista di Calenda.

Un nuovo centro adatto a cavalcare il sistema proporzionale, superare agevolmente la soglia di sbarramento alle elezioni e proporsi come ago della bilancia nelle successive trattative per la formazione del governo.

È dentro Forza Italia che le parole di Renzi hanno trovato gli ascoltatori più attenti. La maggior parte dei parlamentari azzurri non si sente a suo agio all’interno della coalizione di centrodestra a guida Salvini.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com