Elezioni Turchia: per Erdogan una vittoria mutilata. Perde la capitale Ankara

A livello nazionale, la coalizione del presidente resta sopra il 50%, seppur in calo. Ma, oltre alla capitale, perde anche tutta la fascia mediterranea a cominciare da Adana e Antalya, centri chiave per l'economia e il turismo

Perde la capitale Ankara. Per Erdogan una vittoria mutilata
Recep Tayyip Erdogan

Nelle amministrative in Turchia, un altro successo elettorale dell'Akp di Recep Tayyip Erdogan. Ma non c'è molto da festeggiare per il leader turco: l'opposizione trionfa ad Ankara e potrebbe conquistare anche Istanbul.

"Come avviene dal 3 novembre 2002, l'Akp resta con un ampio margine" il primo partito, sottolinea Erdogan: conquistato il 56% dei comuni e ottenuto il 45% dei voti. A livello nazionale, la coalizione del presidente resta sopra il 50%, seppur in calo. Ma, oltre alla capitale, perde anche tutta la fascia mediterranea a cominciare da Adana e Antalya, centri strategici per l'economia e il turismo. 

Anche i curdi, che si erano concentrati sul sud-est del Paese, si riprendono molte città, compresa la loro capitale Diyarbakir, commissariata dal governo centrale insieme a un centinaio di altri Comuni con accuse di terrorismo per presunti legami con il Pkk.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com