Libia, Erdogan fa un altro passo: il 7 gennaio voto per l’invio delle truppe

La mozione sarà votata dal Parlamento di Ankara. La questione libica è stata al centro anche di una lunga telefonata tra Conte (“importanza strategica della Libia per gli interessi italiani”) e Putin

Erdogan fa un altro passo: il 7 gennaio voto per l’invio delle truppe

A gennaio il parlamento turco voterà su un eventuale invio di truppe in Libia a sostegno del governo d'unità nazionale contro le forze del generale Khalifa Haftar. Lo ha annunciato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. La mozione sarà presentata alla ripresa dei lavori parlamentari, il 7 gennaio.

Erdogan ha affermato che il governo libico sostenuto dalle Nazioni Unite ha chiesto ad Ankara di inviare truppe al fine di aiutare le autorità di Tripoli a difendere la città da un'offensiva delle forze rivali.

Intanto il premier Giuseppe Conte ha avuto una lunga telefonata con il presidente russo Vladimir Putin (e in seguito anche con il leader egiziano, Abdel Fattah Al Sisi): al centro dei colloqui i rapporti bilaterali, la crisi ucraina, siriana e soprattutto la Libia.

Su quest'ultimo dossier, in particolare, i due leader si sono ripromessi “un aggiornamento costante in considerazione dell’importanza strategica che la Libia riveste per gli interessi anche italiani (soprattutto Eni, ndr)”, rende noto Palazzo Chigi.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com