Mondo alla rovescia. La foresta amazzonica emette più CO2 di quanto riesca ad assorbirne

Stiamo neutralizzando il nostro più grande alleato contro la crisi climatica. Ma il principale problema dell’Amazzonia (e delle foreste pluviali) è la deforestazione?

La foresta amazzonica emette più CO2 di quanto riesca ad assorbirne

L’Amazzonia è il ‘polmone’ del mondo. Una gigantesca (sei milioni e settecentomila chilometri quadrati) foresta densissima di vegetazione che consuma elevate quantità di anidride carbonica e le trasforma in ossigeno. La scienza ci dice che non è più così.

Questo processo vitale e incredibilmente prezioso, per la prima volta si è ribaltato. Uno studio pubblicato su Nature ha registrato che l’intera regione dal 2010 al 2019 ha emesso 16,6 miliardi di tonnellate di CO2, mentre ne ha assorbiti solo 13,9 mld. Praticamente ha rilasciato nell’atmosfera quasi il 20% di anidride carbonica in più nell’ultimo decennio di quanto ne abbia assorbita.

“Ce lo aspettavamo, ma è la prima volta che abbiamo dati che mostrano che l’Amazzonia brasiliana si è capovolta e ora è un emettitore netto”, ha detto il coautore dello studio Jean-Pierre Wigneron, uno scienziato della France's National Institute for Agronomic Research.

Dall'insediamento di Bolsonaro il Brasile ha visto un forte calo nell'applicazione delle politiche di protezione ambientale. La deforestazione è aumentata di quattro volte nel 2019, rispetto a uno dei due anni precedenti. Sono stati tagliati 3,9 milioni di ettari di foresta, circa le dimensioni dei Paesi Bassi.

Il ‘polmone’ terrestre ha ora malattia cronica. E la lotta contro la crisi climatica (di cui siamo i responsabili) si fa più dura. Ma il principale problema dell’Amazzonia (e delle foreste pluviali) è la deforestazione?

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

L’Amazzonia e i suoi fiumi volanti. Che rischiano di sparire (sia con Bolsonaro che con Lula)

Nonostante copra solo l’1% della superficie del pianeta, l’Amazzonia contiene quasi un terzo di tutte le foreste pluviali tropicali terrestri. E i suoi fiumi volanti influenzano i modelli climatici nell’intero pianeta. Il problema è che la distruzione dell’Amazzonia è regolata dal mercato, dall’offerta (più o meno legale) e dalla domanda. Fin tanto che la richiesta estera di legno e prodotti agricoli amazzonici sarà elevata, nessun presidente riuscirà probabilmente ad arrestare il processo. [continua ]

Planet
Frase del giorno - Numeri

Nei primi 4 mesi del 2022 sono stati distrutti, nella foresta amazzonica, 2mila km quadrati di superficie. In aumento del 70% rispetto all’anno precedente.

Planet
Frase del giorno - Parole

L’Amazzonia parla all’uomo bianco, ma lui non riesce ad ascoltarla. Europei boicottate i prodotti di chi ci ruba la foresta.

Planet
L’industria del cemento è responsabile dell’8% delle emissioni di CO2

L’industria del cemento è responsabile dell’8% delle emissioni globali di CO2

Planet
Paradossi peruviani: l’economia è stabile, ma resta un paese povero

Paradossi peruviani: l’economia è stabile, ma resta un paese povero e iniquo

Economia
È in Cile il cimitero della moda mondiale
quoted business

È in Cile il cimitero della moda mondiale

Planet

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com