Una decisione del governo sta mettendo in difficoltà le banche coreane

Una decisione del governo che sta mettendo in difficoltà le banche coreane: devono ridurre l’attuale orario di lavoro settimanale da 68 a 52 ore, ma non sono pronte.

Jhoo Dong-chan, Korea Times

Visto da qb

Un orario settimanale di 68 ore equivale a più di 11 ore al giorno per 6 giorni la settimana. La nuova legge impone di scendere a 52, ma molti istituti di credito hanno spiegato che è “tecnicamente” impossibile riuscirci in tempi brevi – è il caso dell'Export-Import Bank of Korea - mentre altri - come la Shinhan Bank - hanno spiegato di non poterla attuare mai quella regola. Per avere un’idea di quanto possa essere complesso introdurre un provvedimento del genere in Corea del sud, basti pensare che la Industrial Bank of Korea ha implementato un "PC-off system", nel quale la banca chiude i computer dei lavoratori durante l'ora della pausa pranzo. E la BNK Busan Bank ha introdotto un sistema simile per incoraggiare i propri dipendenti a lasciare l'ufficio entro le ore 18. A quell’ora i loro Pc vengono automaticamente disattivati. Vietato lavorare oltre.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com