Energia, il ritorno alla più sporca delle fonti

Gas serra a livelli record con l’aumento dell’uso del carbone. Gli obiettivi di riduzione delle emissioni schiacciati dallo shock energetico e ora dall’invasione dell’Ucraina

Energia, il ritorno alla più sporca delle fonti

Il mondo che ritorna al carbone per alimentare le sue centrali elettriche libera nell’atmosfera quantità record di gas serra. Lo attesta l’Agenzia internazionale per l’energia (Iea) in un rapporto dell’8 marzo.

Nel 2021 le emissioni di anidride carbonica sono salite del 6%: l’incremento maggiore di sempre porta la CO2 al livello più alto mai registrato. L’esatto contrario di quello che dovrebbe accadere per frenare il cambiamento climatico.

Secondo la Iea, le emissioni di CO2 superano abbondantemente la diminuzione registrata nel 2020, a causa della pandemia da Covid-19. Il rimbalzo delle economie e la ripresa delle attività hanno reso ancora meno realistici i pur deboli impegni presi appena qualche mese fa dai leader mondiali, riuniti nella Cop26 di Glasgow.

L’incremento delle emissioni è dovuto soprattutto alla Cina, già prima al mondo per anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera (in termini assoluti; se invece si prende in considerazione il livello di emissioni procapite il paese primo in classifica sono gli Stati Uniti). Nel 2021, le emissioni di CO2 nella seconda economia al mondo sono aumentate di oltre 11,9 miliardi di tonnellate, pari al 33% del totale.

Prima causa dell’incremento dei gas serra è stato l’aumento dell’uso del carbone. L’impennata del prezzo del gas ha spinto a utilizzare la più sporca delle fonti fossili, quella che dovrebbe essere abbandonata il prima possibile. Il carbone, che ha rappresentato oltre il 40% della crescita delle emissioni globali di CO2 nel 2021, genera il doppio della quantità di anidride carbonica rispetto alle centrali a gas. E con l’aggravarsi dello shock energetico, in seguito all’invasione russa dell’Ucraina, la situazione non potrà che peggiorare.

Per far sì che le emissioni tornino a scendere c’è al momento una solo possibilità: accelerare la transizione energetica verso le rinnovabili. Non solo per motivi ambientali, ma anche economici e geopolitici. Nel frattempo, le quotazioni del carbone sono saliti alle stelle e i prezzi volano. Certo, resta sul terreno il problema delle materie prime, delle quali l’Europa è in larga parte priva. Ed è un gap difficile da colmare.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Volano le rinnovabili, ma oltre l’80% dell’energia ...

Volano le rinnovabili, ma oltre l’80% dell’energia globale proviene da combustibili fossili

Energie & Risorse
Le Big Tech consumano più energia del Portogallo e della Grecia

Le Big Tech consumano più energia del Portogallo e della Grecia

Energie & Risorse

Energia solare. Meteo, ora del giorno, stagione e località geografica potrebbero non avere più importanza: ecco perché

L’energia solare diventa ‘on demand’. Si conserva per 18 anni grazie a un microchip che la converte direttamente in elettricità. La storia, che apre nuovi e inaspettati scenari, resa possibile da un cinese in Svezia. [continua ]

Energie & Risorse
quoted business

Draghi: “Accordo con l’Algeria su energia e gas”. La risposta del governo italiano alla dipendenza da Mosca (passando da una dittatura a un’altra)

Draghi, Di Maio, Cingolani e Descalzi in missione ad Algeri centrano l’obiettivo di sostituire un terzo del gas russo: assicurati 9 mld di metri cubi aggiuntivi attraverso il gasdotto TransMed. Il problema però non è diversificare a prescindere. L’accordo con il paese nordafricano aggira l’ostacolo, non lo risolve: gli oligarchi algerini sono forse tanto meglio di quelli russi? [continua ]

Energie & Risorse
Fact Checking
L’energia nucleare non fa bene al clima. Ecco perché

L’energia nucleare non fa bene al clima. Ecco perché

Energie & Risorse
Parisi: “Senza un piano dettagliato ridurre le emissioni è un’illusione”

Parisi: “Senza un piano dettagliato ridurre le emissioni è un’illusione. Prevale la rivalità tra le economie”

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com