Aerolinee Siciliane, il sogno di una ‘compagnia’ dei viaggiatori sta per realizzarsi?

Si è costituita la Aerolinee Siciliane SpA. Per la prima volta nasce una compagnia aerea ad azionariato diffuso. È un modello esportabile ad altri ambiti dove lo Stato è inefficace?

Aerolinee Siciliane, verso il sogno di una ‘compagnia’ dei viaggiatori

Si è costituita ufficialmente la Aerolinee Siciliane SpA. Nasce così un vettore aereo ad azionariato diffuso, fatto su misura delle esigenze dei viaggiatori che al tempo stesso sono anche gli azionisti della compagnia.

I siciliani sono stanchi di dover pagare prezzi molto elevati (da e per la Sicilia) a causa di un forte squilibrio tra domanda e offerta. Da qui l’idea di un azionariato diffuso che sta raccogliendo azionisti proprio tra gli stessi viaggiatori.

Oltre a riscontrare l’entusiasmo e la partecipazione concreta degli investitori (una quota costa 2 mila euro), sta emergendo anche l’interesse della Regione Siciliana. Il presidente del consiglio di gestione di Aerolinee Siciliane Luigi Crispino e il consigliere Giacomo Guasone hanno incontrato l’assessore alle Infrastrutture Marco Falcone per una riunione in cui hanno illustrato la strategia e la filosofia aziendale della compagnia aerea.

Tutto cio’ potrebbe rappresentare l’inizio di una nuova era? Questa esperienza potrebbe applicarsi anche ad altri ambiti?

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com