Nissan: quarta incriminazione per Carlos Ghosn

Nissan: quarta incriminazione per Ghosn
Carlos Ghosn

Il pubblico ministero giapponese ha formalizzato una nuova incriminazione, la quarta, nei confronti di Carlos Ghosn per abuso di fiducia aggravata. L'ex presidente della Nissan-Renault-Mitsubishi Motors è ormai bloccato in una battaglia legale cominciata a metà novembre e si ritrova a doversi confrontare con molteplici accuse di illeciti finanziari. In quest'ultimo caso, secondo i pm, Ghosn avrebbe trasferito fondi societari a una succursale in Oman per interessi personali.

In tal modo avrebbe causato una perdita di 5 milioni di dollari alla multinazionale giapponese.

L'ex tycoon 65enne era stato arrestato nuovamente a inizio aprile dopo un breve periodo di libertà su cauzione, e continua a negare ogni addebito.

Una parte dei fondi – sospetta la magistratura nipponica – sarebbero stati in seguito dirottati verso una società di investimento statunitense guidata da uno dei figli di Ghosn.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com