Boeing in crisi. Indonesia annulla ordine da 5 mld

Boeing in crisi. Annullato ordine da 5 mld

Boeing ha bruciato circa 28 miliardi di dollari del proprio valore dall’incidente in Etiopia, secondo CBS News. E la situazione sembra volgere al peggio. Garuda, la compagnia di bandiera indonesiana, ha cancellato l'ordine del 2014 da quasi 5 miliardi di dollari per l’acquisto di 49 Boeing 737 Max 8, in seguito ai due disastri aerei. Il primo a ottobre e il secondo il 10 marzo, quando un vettore di Ethiopian Airlines si è schiantato poco dopo il decollo.

È la prima misura del genere contro il modello del colosso statunitense, che nelle ultime due settimane è stato bloccato da Cina, Ue e Stati Uniti. I passeggeri di Garuda, spiega la compagnia asiatica, "non credono più alla sicurezza" di quell’aereo. D’altronde, due incidenti in cinque mesi avrebbero messo ko qualunque azienda.

Alcuni osservatori, tuttavia, ritengono che non sia soltanto colpa del software. Il problema sarebbe ben più profondo e cominciato da quando Boeing ha cercato di risolvere un "problema economico" producendo una versione del 737 jetliner dotata di nuovi motori a basso consumo di carburante. A causa delle dimensioni dei nuovi propulsori, si è però successivamente rivelato impossibile installarli al posto di quelli vecchi. La soluzione – hanno pensato in Boeing - è montarli più in alto e in avanti.

Ma i tecnici hanno probabilmente sottovalutato che tale mossa avrebbe causato problemi aerodinamici e reso l’aereo più difficile da gestire. Per tale motivo, la società aveva deciso di installare un sistema di assistenza elettronica denominato Maneuvering Characteristics Augmentation System. Ora emerge, secondo il sito russo Sputnik, che i piloti di Lion Air non hanno mai testato il software al simulatore

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com