Trump tenta il doppio colpo: accordo con Pechino e Londra. L’Ue rischia

Trump: “Vicini a un grande accordo con la Cina” e “Gran Bretagna e Usa sono ora liberi di mettere a punto un grande nuovo accordo commerciale dopo la Brexit. Questa intesa ha il potenziale per essere la più redditizia di qualsiasi altra mai siglata con l’Ue”

Trump tenta il doppio colpo: accordo con Pechino e Londra. L’Ue rischia

Le elezioni britanniche hanno creato un altro effetto. È partita subito la gara tra Washington e Bruxelles. Chi riuscirà per primo, tra Stati Uniti ed Ue, a trovare un nuovo accordo commerciale con il Regno Unito, adesso che sono svanite anche le residue possibilità di evitare l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione? La situazione è così mutevole che negli ultimi due giorni lo scenario è cambiato. Almeno per Donald Trump.

Il presidente Usa ha twittato che Washington e Pechino sono "molto vicini ad un grande accordo" e le Borse hanno accelerato al rialzo. Secondo il Wall Street Journal, gli Stati Uniti avrebbero offerto alla Cina una riduzione del 50% delle tariffe esistenti per circa 360 miliardi di dollari sui beni importati negli Usa e l'annullamento del nuovo round di dazi che dovrebbe entrare in vigore il 15 dicembre.

E a poche ore dalla vittoria schiacciante di Boris Johnson alle elezioni britanniche, Trump ha cinguettato: “Sembra una grande vittoria per Boris nel Regno Unito. Gran Bretagna e Usa sono ora liberi di mettere a punto un grande nuovo accordo commerciale dopo la Brexit. Questa intesa ha il potenziale per essere la più redditizia tra quelle finora siglate con l’Ue”.

Bruxelles ha capito che la situazione rischia di sfuggirle di mano tanto da spingere il presidente del Consiglio europeo Charles Michel: “Vedremo se sarà possibile per il Parlamento britannico accettare la Brexit ed in questo caso noi siamo pronti per i prossimi passi per portare avanti una cooperazione stretta con il Regno Unito”.

Se Londra e Washington riuscissero a raggiungere un’intesa commerciale il potere negoziale dell’Ue verso il Regno Unito scenderebbe.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com