Suwalki gap, l’anello debole della Nato è una striscia di 100 km

Le tensioni tra Vilnius e Mosca su Kaliningrad sono tanto più preoccupanti considerata la prossimità con un altro snodo geografico cruciale al confine tra Polonia, Lituania e Bielorussia. Se la Russia lo attaccasse e ne prendesse il controllo lascerebbe la Lituania e le altre due repubbliche baltiche, Estonia e Lettonia, isolate e prive di collegamenti terrestri con il resto del blocco atlantico.

Suwalki gap, l’anello debole della Nato è una striscia di 100 km

A Kaliningrad, exclave russa incastonata in territorio Ue e Nato, la tensione è tornata a salire. Il piccolo territorio teme di diventare la nuova linea del fronte nell’escalation che oppone Mosca ai paesi baltici. La crisi ha avuto una svolta il 18 giugno, quando cioè il governo della Lituania, in linea con le indicazioni fornite dalla Commissione europea, ha vietato il transito sul proprio territorio di prodotti soggetti a sanzioni e scambiati tra Kaliningrad e il resto della Federazione Russa.

Il blocco riguarda prodotti di vario genere: materie prime, cemento, carbone, componenti e prodotti tecnologici, ma anche vodka e caviale. Secondo il governatore Anton Alikhanov, circa metà delle merci in transito da e per Kaliningrad sarebbe sospesa, con l’unica eccezione di quelle trasportati via mare, soggette però a maggiori costi e difficoltà logistiche. Nel piccolo territorio, abitato da poco meno di mezzo milione di persone, la popolazione allarmata si è riversata nei supermercati per fare scorte.

Per Mosca le misure adottate dalla Lituania sarebbero ostili e provocatorie oltre che in violazione degli obblighi legali internazionali della Lituania. Un’accusa a cui ha replicato il primo ministro lituano, Ingrida Šimonyte, secondo cui “è ironico sentir parlare di violazione di trattati internazionali da un paese che ha violato ogni singolo trattato internazionale”. Poi la premier lituana ha aggiunto: “Non c’è alcun blocco di Kaliningrad. Il transito delle persone e dei beni non sanzionati procede senza interruzioni”.

Le tensioni tra Vilnius e Mosca su Kaliningrad sono tanto più preoccupanti considerata la prossimità con un altro snodo cruciale: il Suwalki gap, un corridoio lungo 100 km, al confine tra Polonia, Lituania e Bielorussia che è il punto più vulnerabile di tutto il territorio Nato. Se la Russia lo attaccasse e ne prendesse il controllo, infatti, lascerebbe la Lituania e le altre due repubbliche baltiche, Estonia e Lettonia, isolate e prive di collegamenti terrestri con il resto del blocco atlantico.

Un’escalation preoccupante in quanto, a differenza dell’Ucraina, coinvolgerebbe direttamente un paese Nato, che come tale beneficia della clausola della difesa collettiva: la norma, contenuta nell’articolo 5 del Patto atlantico, sancisce che un’aggressione contro uno Stato membro sia considerata un’aggressione contro tutti gli alleati, che si impegnano perciò a difendersi reciprocamente.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Nato-Russia, distanze incolmabili
quoted business

Nato-Russia, distanze incolmabili. Su Ucraina, Georgia, Moldavia e Paesi baltici

Global
quoted business

Mosca esce dal Consiglio d’Europa: “I paesi della Nato e l’Ue ostili alla Russia. Lasciamo che si divertano a comunicare tra loro”

La frattura tra la Federazione russa e l’Occidente appare sempre più irreversibile. Ma cosa è il Consiglio d’Europa? [continua ]

Strategie & Regole
quoted business

Cina: “Gli Usa smettano di creare conflitti e farsi nemici. La Nato è una sfida sistemica alla pace e alla stabilità mondiali”. Usa: “Possibile che Mosca usi armi nucleari”. Russia: “Risponderemo se la Nato schiera truppe in Svezia e Finlandia”

Usa-Russia-Cina: il quadro si complica? [continua ]

Global
La Nato si allarga: Finlandia, Svezia e l’incognita Svizzera
quoted business

La Nato si allarga: Finlandia, Svezia e l’incognita Svizzera

Global

Sachs: “Il grande errore degli Usa è credere che la Nato sconfiggerà la Russia”

Gli errori dell’Occidente nei rapporti con la Russia post-sovietica hanno contribuito ad aprire la strada al nazionalismo revanscista di Putin? L’economista: “Usa e Australia si stanno strappando i capelli per un patto di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone, che è visto come una terribile minaccia alla sicurezza dall’Occidente. Come si deve sentire allora la Russia riguardo all’allargamento della Nato all’Ucraina?” [continua ]

Global
Il Kosovo vuole entrare nella Nato

Il Kosovo vuole entrare nella Nato

Global

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com