Biden: “L’Afghanistan non è il Vietnam”. I talebani avanzano verso Kabul

Dopo mille miliardi di dollari spesi per addestrare le forze locali e più di duemila morti tra i soldati statunitensi, la missione Usa si chiuderà il 31 agosto, dopo vent’anni. Intanto i Talebani hanno già fatto conquiste sostanziali

Biden: “Non è il Vietnam”. Ma i talebani avanzano verso Kabul

Dopo mille miliardi di dollari spesi per addestrare le forze locali e più di duemila morti tra i soldati americani, la missione Usa in Afghanistan si chiuderà il 31 agosto, dopo 20 anni. Ma “ne è valsa la pena” perché i due obiettivi principali “sono stati raggiunti”. Ovvero, “spedire alle porte dell’inferno Osama bin Laden” e “neutralizzare Al Qaeda”.

Quella andata in scena nella East Room della Casa Bianca è stata la difesa del presidente Joe Biden alla decisione di ritirare gli americani da uno dei fronti caldi del mondo, mentre da Kabul arrivano ogni giorno notizie sulla rapida avanzata del talebani. Biden ha voluto allontanare il paragone con il Vietnam, sostenendo che sono due storie diverse: “Non sono comparabili, non avremo americani sul tetto dell'ambasciata prelevati dagli elicotteri”.

Ma molti veterani del Vietnam temono che Kabul cada, come successe a Saigon subito dopo il ritiro degli Stati Uniti. Nel Nord-Ovest dell’Afghanistan infuria la battaglia, alla luce del ritiro delle truppe internazionali e dell’avanzata dei talebani che stanno guadagnando terreno e mettono a dura prova le forze di sicurezza locali. Decine di distretti sono già caduti nelle mani dei miliziani, mentre ci sono timori che nel giro di sei mesi possa arrivare a cadere la stessa capitale.

“Non siamo andati in Afghanistan per costruire il Paese - ha puntualizzato Biden - è diritto e responsabilità del popolo afghano decidere il suo futuro e come vogliono essere governati. Nessuna nazione ha mai unificato gli afghani, nessuna. Ci sono andati imperi e non l’hanno fatto.” Il riferimento è all’occupazione britannica nell’800 e al tentativo sovietico di controllare il Paese quarant’anni fa. Entrambi i tentativi sono falliti, è sembrato dire Biden, ma alla lista di chi non è riuscito vanno aggiunti gli Stati Uniti.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Gli Usa lasciano Kabul. E pongono fine alla loro guerra più lunga

Gli Stati Uniti lasciano l’Afghanistan. E pongono fine alla loro guerra più lunga

Global
quoted business

Cina (e Iran), Russia, Turchia: il ruolo dei paesi chiave nel risiko dell’Afghanistan

Merkel è volata a Mosca per la diciannovesima (e ultima) volta in 16 anni dall’amico-nemico Putin, secondo il quale “la Germania resta uno dei principali partner della Russia”. “Il dialogo tra i due paesi è necessario nonostante le distanze”, ha replicato la cancelliera. Intanto i talebani chiariscono il possibile ruolo cruciale della Cina. E si muove anche Erdogan (la Turchia ha il secondo esercito della Nato). [continua ]

Global
L’economia dell’oppio, i talebani e non solo ...

L’economia dell’oppio, i talebani e l’Afghanistan

Global
quoted business

Afghanistan, il cinismo dell’Ue

6 Paesi scrivono a Bruxelles: continuare i rimpatri dei migranti. Poi Olanda e Germania ci ripensano e fanno marcia indietro. L’Afghanistan, intanto, vive il suo ennesimo incubo dopo decenni di invasioni (a cominciare da quella sovietica) e guerre civili. E, dall'altra parte del mondo, Guantanamo è ancora aperta... [continua ]

Global
Il capo di Al Qaeda ucciso in un’operazione Usa con i droni

Il capo di Al Qaeda ucciso in un’operazione statunitense con i droni in Afghanistan

Life

Gli Stati Uniti hanno già speso 8,2 miliardi di dollari per rifornire di armi l’Ucraina

La guerra che nessuno sembra voler far finire. Il repubblicano e veterano Mike Waltz di ritorno dall’Ucraina: “Zelensky sente come se stesse perdendo lentamente, come se l’amministrazione Biden lo stesse di fatto aiutando a giocare per il pareggio”. [continua ]

Global

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com