Demografia, la Nigeria è una "bomba a orologeria"

La Nigeria, che si prepara alle elezioni politiche del 16 febbraio, ha una popolazione in rapido aumento: da 190 milioni nel 2018 a 410 mln entro il 2050. Tra 30 anni, il paese africano diventerà il terzo più popoloso al mondo dopo India e Cina

È una "bomba a orologeria"

Un mix di forte crescita demografica, povertà, disoccupazione record e persistenti conflitti interni. In questo scenario la Nigeria si prepara alle elezioni politiche del prossimo 16 febbraio. Alcuni demografi definiscono il paese africano una "bomba a tempo". Perché? I numeri, in effetti, fanno venire le vertigini. C'erano meno di 38 milioni di nigeriani nel 1950, poi saliti a 190 milioni nel 2018.

L'Onu prevede 410 milioni entro il 2050 e quasi il doppio nel 2100. Continuando così, tra trenta anni, la Nigeria diventerà il terzo paese più popoloso del pianeta dietro India e Cina.

Il tasso di fertilità in Nigeria è di 5,53 bambini per donna (World Bank, 2016), ma la media nasconde enormi disparità tra grandi città come Lagos e aree rurali, dove può raggiungere 8 bambini per donna. Il tutto in un paese che si estende su una superficie pari a 1/10 rispetto a quella degli Stati Uniti.

L’incremento della pressione demografica porta con se nuovi conflitti. Nelle pianure nigeriane, gli scontri per l'accesso alla terra e l'acqua hanno lasciato sul terreno migliaia di morti tra contadini e pastori soltanto lo scorso anno.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com