Sicilia, dati dei contagi falsificati per non fare scattare la zona rossa

L’inchiesta, condotta dalla procura e dai carabinieri di Trapani con il Nas di Palermo, si basa su intercettazioni che sono andate avanti fra novembre 2020 e marzo di quest’anno. Tre arresti, avviso di garanzia per l’assessore Razza

Sicilia, dati dei contagi falsificati per non fare scattare la zona rossa

Negli ultimi cinque mesi, in Sicilia, i dati dei contagi sarebbero cresciuti più volte in modo preoccupante. Ma quei dati allarmanti sarebbero stati nascosti dai vertici dell’assessorato alla Salute, alterando i numeri dei positivi e dei tamponi, per mantenere l’indice sotto i livelli di guardia.

È un’accusa pesante quella avanzata dalla procura di Trapani: i carabinieri del comando provinciale e del Nas hanno notificato tre provvedimenti di arresti domiciliari, a una dirigente generale della Regione e a due suoi collaboratori. L’assessore Ruggero Razza ha ricevuto un avviso di garanzia e un invito a comparire, per essere interrogato. Tutti sono accusati di vari episodi di falso materiale e ideologico commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico.

Secondo il giudice per le indagini preliminari, ci si trova di fronte a “un disegno politico scellerato a cui sembra estraneo il presidente della Regione Musumeci, che anzi - scrive il gip - pare tratto in inganno dalle false informazioni che gli vengono riferite”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Calabria, Lombardia e Piemonte da area rossa ad arancione

Calabria, Lombardia, Piemonte da area rossa ad arancione. Gialla per Liguria e Sicilia

Life
Da febbraio a marzo 25.354 morti in più rispetto al 2019

Da febbraio a marzo 25.354 morti in più rispetto agli anni precedenti. Ma ‘solo’ il 54% è attribuito al Covid-19

Life

Il Covid-19 può danneggiare i polmoni anche in maniera silenziosa (nei contagiati asintomatici)

Persone sane, ma con la polmonite. Un’altra sorpresa amara del coronavirus è che nei contagiati asintomatici può danneggiare i polmoni anche in maniera silenziosa. Secondo le stime dell'Istituto Superiore di Sanità, i positivi senza disturbi sono circa il 30% del totale. E osservazioni casuali, ma ormai numerose, dimostrano che gli asintomatici possono anche essere ignari di avere il virus, ma i loro polmoni no. [continua ]

Life
Covid-19, trovate tracce nelle acque di scarico di Roma e Milano

Covid-19, trovate tracce nelle acque di scarico di Roma e Milano

Life

Caso mascherine cinesi. Arcuri indagato per peculato

Il reato di peculato sarebbe contestato anche ad Antonio Fabbrocini, che è stato uno stretto collaboratore di Arcuri e il responsabile unico del procedimento per l’acquisto di 801 milioni di mascherine da tre diversi consorzi cinesi. [continua ]

Strategie & Regole

Ok dal CdM al nuovo decreto. Niente zone gialle in aprile

Possibili deroghe in base ai contagi. Scuole aperte in zona rossa. Niente visite agli amici, in arancione sì ma solo nel Comune. Il decreto introduce anche due importanti novità: l’obbligo di vaccinarsi per tutto il personale che opera nella sanità e uno stop alla regioni [continua ]

Strategie & Regole

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com