11 settembre, the day after

Cosa accadde il 12, 13 e 14 settembre

11 settembre, the day after
Osama Bin Laden

Mercoledì 12 settembre

ore 8.00 (ora di Tokyo)

A causa del fuso orario, la Banca centrale del Giappone è la prima a mettere in pratica la strategia finanziaria concordata dai grandi istituti finanziari del pianeta. Per impedire il crollo dei mercati Tokyo immette circa duemila miliardi di yen (18 miliardi di euro), frenando la caduta dell’indice Nikkei. In Europa, la Bce fa lo stesso con 69 miliardi di euro, in attesa di un ulteriore apporto di 50 miliardi di dollari promesso dal presidente della Federal Reserve statunitense, Alan Greenspan.

Gli attentatori hanno un nome. Viene pubblicata la foto di uno dei presunti terroristi identificati dall’Fbi: è Mohammed Atta, 33 anni, che avrebbe preso il brevetto di volo in Florida. Settemila agenti federali sono coinvolti nelle indagini. Primi arresti in Florida e ad Amburgo (Germania). Si cercano i fiancheggiatori dei dirottatori.

Ore 12.30

Il presidente Bush definisce gli attacchi “atti di guerra”. Il segretario di Stato Colin Powell chiede “una risposta coordinata e completa da parte della società occidentale”. La Nato annuncia l’applicazione dell’articolo 5 del Trattato dell’Alleanza, secondo cui un attacco contro uno dei suoi membri è considerato come un attacco contro tutti i paesi dell’alleanza.

Giovedì 13 settembre

Quasi tutti gli occidentali vengono evacuati da Kabul. La capitale dell’Afghanistan è uno degli obiettivi più probabili della reazione statunitense: durante una conferenza stampa, Colin Powell indica per la prima volta bin Laden come il principale sospettato. Il capo supremo dei taliban, Mollah Omar, respinge ogni accusa di coinvolgimento e tenta di discolpare bin Laden.

Ore 12.00

Riapre il traffico aereo negli Stati Uniti.

Ore 16.30

Due uomini e una donna, imbarcati su un volo dell’American Airlines in attesa di decollare dall’aeroporto Kennedy di New York, vengono fermati. Altri arresti all’aeroporto di Los Angeles. Uno dei fermati, in possesso di un brevetto di volo, ha un biglietto aereo valido per l’11 settembre, il giorno degli attentati. Il volo era stato annullato all’ultimo momento. Altre persone vengono fermate all’aeroporto La Guardia di New York.

Ore 19.30

Primo bilancio delle vittime al Pentagono: 190 dispersi. Il vicepresidente Dick Cheney viene trasferito per precauzione a Camp David. Tutte le manifestazioni culturali e sportive nel paese vengono sospese. Recuperate le scatole nere del volo precipitato in Pennsylvania e di quello che ha colpito il Pentagono. Venerdì 14 settembre I vertici politici degli Usa (presenti gli ex presidenti Bush senior, Clinton, Carter e Ford) si riuniscono nella cattedrale di Washington per la messa in onore dei caduti.

Venerdì 14 settembre

Ore 15.00

Il Congresso approva lo stanziamento di 40 miliardi di dollari per aiuti d’urgenza alle zone colpite e all’unanimità i senatori adottano una risoluzione che autorizza il presidente Bush a “usare la forza necessaria e appropriata”. Cinquantamila riservisti delle forze armate potrebbero essere richiamati. Riaprono i tre aeroporti di New York.

Ore 16.00

George W. Bush arriva tra i soccorritori che scavano al World Trade Center, tre giorni dopo gli attentati. In una conferenza stampa Colin Powell minaccia il governo di Kabul: “Non potete separare le vostre attività da quelle dei criminali che ospitate”.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Mattarella: “La Difesa comune europea rafforza anche la Nato”

Mattarella: “La Difesa comune europea rafforza anche la Nato”

Strategie & Regole
quoted business

Le lacrime di Biden: “Il ritiro prosegue ma la pagherete”

Biden parla al paese che si ritrova di fronte a uno dei giorni più neri della sua storia. L’attentato ha smontato ogni possibile narrazione vittoriosa da parte di Washington. Il presidente statunitense che doveva riavvicinare le due sponde dell’Atlantico in realtà le ha allontanate. Reggere altri tre anni e mezzo alla Casa Bianca in queste condizioni sarà difficile. [continua ]

Strategie & Regole
Presi per il PIL

Draghi: “Difendere i diritti delle donne ovunque nel mondo”

Intervento del premier al G20 Conference on Women's Empowerment: “L’Italia è pienamente impegnata nella lotta contro le disuguaglianze di genere”. In realtà il nostro paese, rispetto alle principali economie, è molto indietro sul tema delle differenze di genere. E neanche il Pnrr prevede uno stravolgimento delle condizioni che regolano la conciliazione dei tempi di lavoro con quelli privati/familiari. Intanto il tasso di occupazione femminile in Italia resta molto basso, sotto il 55%. [continua ]

Strategie & Regole
Polonia e Israele ai ferri corti
quoted business

Polonia e Israele ai ferri corti

Strategie & Regole
La ‘guerra’ Cina-Canada a colpi di condanne
quoted business

La ‘guerra’ Cina-Canada a colpi di condanne

Strategie & Regole
Austria, nuovi episodi della ‘sindrome cubana’ dei diplomatici Usa

Austria, nuovi episodi della ‘sindrome cubana’ dei diplomatici Usa

Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com