Ungheria, pieni poteri al premier Orbán

La motivazione è per combattere il coronavirus. Bruxelles: “La Commissione europea sta valutando il caso della legge appena votata”

Pieni poteri al premier Orbán

Democrazia, libertà di informazione, istituzioni e valori dello Stato di diritto definiti dai Trattati europei sono sospesi in Ungheria.

In seguito a una legge d’emergenza - passata al Parlamento con 137 voti a favore e 53 contrari - a partire da oggi (30 marzo) Viktor Orban ha superpoteri eccezionali rinnovabili senza limite e governerà per decreto.

Il premier ungherese - al potere dall’aprile 2010 e rieletto due volte - può da questo momento governare per decreto per quanto a lungo vorrà, chiudere il Parlamento stesso senza limiti di tempo, cambiare o sospendere leggi in vigore e cancellare ogni elezione.

Solo al premier in persona spetta e spetterà decidere quando lo stato d’emergenza, ufficialmente motivato dalla priorità alla lotta al coronavirus, avrà fine.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com