Algeria, Bouteflika getta la spugna. Ma le proteste continuano

Algeria, Bouteflika getta la spugna. Ma le proteste continuano
Il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika

Il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika si dimetterà prima della scadenza del suo mandato, il 28 aprile. Lo ha annunciato lo stesso presidente in un comunicato citato dall'agenzia ufficiale algerina Aps. Il capo dello Stato prenderà tutte le "misure necessarie per assicurare il funzionamento delle istituzioni durante la transizione", si legge nel comunicato.

Bouteflika, che ha 82 anni, è ininterrottamente presidente dell'Algeria dal 1999. Nelle ultime settimane, manifestazioni di piazza hanno chiesto che l'anziano leader, infermo per un ictus dal 2013, rinunciasse a competere per un nuovo mandato nelle prossime elezioni.

Recentemente, anche l’esercito lo aveva abbandonato, definendolo "non più in grado di governare". I militari si sono resi conto delle crescenti proteste, che continuano anche se scontano l’assenza di un leader.

Ecco allora che le proteste algerine potrebbero commettere lo stesso errore della Primavera araba, dissoltasi come neve al sole proprio a causa della mancanza di leader carismatici.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com