Myanmar, frana in una miniera di giada: numerose vittime

Il commercio di giada nel Paese vale più di 30 mld di dollari all’anno (la metà del Pil domestico)

Myanmar, frana in una miniera di giada: numerose vittime

I corpi di oltre 160 minatori sono stati estratti dal fango dopo una frana in una miniera di giada nel nord del Myanmar (nel sud-est asiatico). La frana è stata causata dalle forti piogge nella miniera situata nel villaggio di Sate Mu, al confine con la Cina. È qui che si trovano i depositi maggiori della giada di migliore qualità al mondo: la zona dello Stato Kachi è fortemente militarizzata e persiste una guerra di liberazione da 50 anni tra l’Esercito di Indipendenza locale e il governo birmano.

Il commercio di giada nel Paese (che è il più grande esportatore mondiale di questa pietra preziosa) vale più di 30 miliardi di dollari l’anno (quasi la metà di tutto il Pil nazionale).

Nella cultura cinese la giada ha una lunga tradizione e simboleggia la nobiltà, la perfezione, la costanza e l’immortalità. Ancora oggi, i cinesi mantengono la convinzione che la giada sia inoltre in grado di portare fortuna e proteggere dalle disgrazie.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com