Danimarca, ok all’isola artificiale che produrrà energia rinnovabile per 3 mln di famiglie

Il Governo danese ha approvato un piano per costruire un’isola artificiale nel Mare del Nord che produrrà energia rinnovabile in grado di soddisfare il fabbisogno di elettricità di 3 milioni di famiglie

Ok all’isola artificiale che produrrà energia rinnovabile per 3 milioni di

La Danimarca ha approvato un piano per costruire un’isola artificiale nel Mare del Nord che produrrà energia rinnovabile in grado di soddisfare il fabbisogno di elettricità di 3 milioni di famiglie.

La ‘energy island’, che nella sua fase iniziale avrà le dimensioni di 120 mila metri quadrati, sarà collegata a centinaia di turbine eoliche offshore e fornirà sia energia ai ‘privati’ che idrogeno verde per il trasporto marittimo, aereo e l’industria.

Il piano danese si colloca nel contesto dell’iniziativa dell’Ue per trasformare il suo sistema elettrico affidandosi principalmente alle energie rinnovabili e per aumentare la capacità di energia eolica offshore di 25 volte entro il 2050.

“Questo è veramente un grande momento per la Danimarca e per la transizione verde globale - ha detto il ministro dell’Energia Dan Jorgensen -. L’isola darà un grande contributo alla realizzazione dell’enorme potenziale dell’eolico offshore europeo”.

L’isola energetica ha un ruolo cruciale nel quadro dell’obiettivo della Danimarca di ridurre le emissioni di gas serra del 70% entro il 2030 dai livelli del 1990 (le ha già ridotte del 40%), uno dei piani più ambiziosi al mondo, nonché di centrare la neutralità climatica - cioè azzerare le emissioni nette di CO2 - entro il 2050.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Bollette, in arrivo un’altra stangata

Bollette, in arrivo un’altra stangata: +17% l’energia elettrica e +27% il gas

Energie & Risorse
L’emergenza caldo dimezza la produzione di energia nucleare
quoted business

L’emergenza caldo dimezza la produzione di energia nucleare in Francia

Energie & Risorse

Scaroni: “Sull’energia la colpa è degli italiani. Si oppongono a qualsiasi infrastruttura. A forza di dire no pagheremo bollette sempre più alte”

Perché in Italia le bollette energetiche sono così elevate? Secondo il deputy chairman di Rothschild Group la soluzione non è mettere un tetto al prezzo del gas. [continua ]

Ue
Energie & Risorse
Le Big Tech consumano più energia del Portogallo e della Grecia

Le Big Tech consumano più energia del Portogallo e della Grecia

Energie & Risorse

Andando avanti così, l’Italia raggiungerà il target di 70 nuovi gigawatt di energia rinnovabile tra 124 anni

Sull’energia rinnovabile la progressione del nostro paese è lentissima. [continua ]

Energie & Risorse

Che fai, rub(l)i? Le big europee dell’energia accontentano Putin

Da Washington Draghi ha (quasi) aperto al pagamento del gas russo in rubli: “Il più grande acquirente, la Germania, ha già pagato in rubli e la maggior parte degli importatori hanno aperto conti in rubli”. Da una parte, i paesi europei continuano a sovvenzionare il conflitto acquistando combustibili fossili dalla Russia. Dall’altra, inviano armi per sostenere la difesa del popolo ucraino. Un’ipocrisia evidente. La questione cruciale intanto rimane: l’Ue deve decidere se continuare ad acquistare il gas russo oppure no [continua ]

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com