Vantablack2: il colore più scuro al mondo

Si tratta del materiale più nero sulla Terra: è così scuro che non lascia riflettere alcuna luce, anzi la risucchia al proprio interno. Ogni centimetro quadrato di Vantablack2 contiene circa un miliardo di nanotubi di carbonio

Due anni fa l’azienda britannica Surrey NanoSystems creava il Vantablack e lo lanciava sul mercato come il materiale più nero sulla Terra. Presentava, infatti, il coefficiente di riflessione più basso rispetto a tutti gli altri materiali scuri: appena lo 0,036%. È così scuro che non lascia riflettere alcuna luce.

Ora, c’è una nuova versione: il Vantablack 2. Il suo coefficiente di riflessione non è stato ufficialmente riportato, perché la sensibilità dei moderni spettrometri è troppo bassa. Il che attrae soprattutto l’industria militare perché, assorbendo luce, raggi ultravioletti e infrarossi, potrà creare camuffamenti termoprotettivi capaci di mascherare armi ed equipaggiamenti.

Anche l’astronomia potrà trarre giovamento da questa innovazione dato che le apparecchiature ottiche ora potranno prevenire la dispersione della luce nei telescopi. Ma le applicazioni potrebbero essere molte altre. La casa automobilistica Bmw ha realizzato una versione VBX6 totalmente in nero Vantablack.

In realtà questo materiale riflette la luce, ma soltanto internamente. Il segreto della struttura di questo materiale sono i nanotubi di carbonio. Milioni di nanotubi dal diametro più di 3 mila volta inferiore a quello di un capello umano sono posti verticalmente uno a fianco all’altro. Ogni centimetro quadrato di Vantablack2 contiene circa un miliardo di nanotubi. La luce, ecco svelato il mistero, penetra tra i nanotubi e viene sì riflessa, ma internamente tra i nanotubi e non rimbalza all’esterno.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com