Lo schermo del futuro sarà integrato nelle lenti a contatto

Lo schermo del futuro sarà integrato nelle lenti a contatto

Creato il prototipo delle prime lenti a contatto ‘intelligenti’. A riuscirci è stata una startup californiana (Mojo Vision) che ha l'obiettivo di realizzare le Mojo Lens, dispositivi per la realtà aumentata costituiti da un piccolo display incorporato nelle lenti attivabile con un semplice sguardo. Lancio previsto entro due anni.

L’idea dell’azienda statunitense è ridurre la dipendenza dagli schermi di telefoni e tablet. Gli utenti che riceveranno un messaggio non dovranno estrarre il telefono dalla tasca o dalla borsa per leggerlo, ma semplicemente guardare nell'angolo del loro campo visivo. Così lo schermo che probabilmente useremo di più sarà nell’occhio, grazie a una lente a contatto che integra un display grande quanto un granello di sabbia.

Mojo Vision – che ha raccolto oltre 100 milioni di dollari di investimenti di venture capital da fondi come Gradient Ventures di Google - ha mostrato il suo prototipo, ancora in fase di sviluppo, ad alcuni giornalisti statunitensi. La lente a contatto integra una serie di componenti, tra cui una batteria che potrebbe essere ricaricata dentro un porta-lenti, ma anche in modalità wireless da una collana. Il collegamento a internet passerà invece dallo smartphone o da un altro dispositivo.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com