Air Italy va in liquidazione

La compagnia, che ha 1200 dipendenti, garantisce i voli fino al 25 febbraio

Air Italy va in liquidazione

Il rischio diventa realtà. Air Italy va in liquidazione. L’assemblea dei soci (Aga Khan al 51% e Qatar Airways al 49%) ha deciso di mettere gli aerei a terra “a causa delle persistenti e strutturali condizioni di difficoltà”.

I voli sino al 25 febbraio saranno operati agli orari e nei giorni previsti da altri vettori.

E resta incerto il futuro dei 1.200 dipendenti della compagnia, messa in ginocchio da 380 milioni di passivo negli ultimi due anni e arrivata a perdere il 60% dei suoi ricavi, più di Alitalia.

Eppure Air Italy aveva l’ambizione di diventare il primo vettore tricolore sfruttando la crisi dell’ex compagnia di bandiera.

Peccato la ricetta non abbia funzionato: troppi piani confusi, che in pochi mesi hanno messo in ginocchio il vettore che nel 2019 ha perso oltre 200 milioni a fronte dei 30 dell’era Meridiana.

Costi troppo onerosi per l’Aga Khan. Qatar Airways avrebbe i mezzi finanziari, ma per le regole europee non può possedere più del 49% (l’attuale quota) della società per le norme Ue.

E oggi, per l’ex-Alisarda, è arrivata l’ora di alzare bandiera bianca.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com