Fuga da Milano in treno e auto

In numerosi nella notte hanno cercato di lasciare la Lombardia prima dell'entrata in vigore del decreto legge

Fuga da Milano in treno e auto

La bozza del decreto legge, che istituisce la ‘zona rossa’ in Lombardia, ha provocato un assalto ai treni della notte alla Stazione Centrale e alla stazione Garibaldi di Milano. Con oltre 500 persone che hanno cercato di salire sugli ultimi convogli in partenza verso sud.

Dopo le ore 22, in 400 si sono riversati nella stazione di Porta Garibaldi per tentare di prendere l’Eurocity night per Salerno. Quasi tutti sono riusciti a salire a bordo.

Alla Stazione Centrale circa 150 persone hanno affollato i vagoni dei treni diretti al Sud in Stazione Centrale, per raggiungere le regioni di origine prima dell’entrata in vigore del decreto legge del Governo.

E giungono notizie di numerosi residenti al Sud, temporaneamente a Milano, che – saputo del rischio di rimanere bloccati a lungo in Lombardia – hanno deciso di lasciare in auto il capoluogo lombardo.

Altri, invece, cercano di rientrare a Milano prima che la Lombardia diventi ufficialmente “zona rossa”.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com