Tav, Parigi contro Lione: “Si fa”

Il segretario di Stato ai Trasporti replica al sindaco di Lione che nei giorni scorsi aveva bocciato la Tav

Tav, Parigi contro Lione: “Si fa”

Jean-Baptiste Djebbari è il segretario di Stato ai Trasporti. È stato lui a replicare al sindaco di Lione, l’ecologista Grégory Doucet uscito vincitore dalle elezioni amministrative dei giorni scorsi, che aveva esordito bocciando la Tav: “È un’opera inutile”.

Fra Torino e Lione “esiste già un'infrastruttura ferroviaria, che è sufficiente, ed è su quella che dovremmo investire – ha accusato Doucet -. La Francia ha iniettato troppi pochi fondi sul trasporto merci su rotaia a livello nazionale, mentre ora vogliono farci credere che con la Tav rilanceremo l’attività. Ma è assurdo”. A suo avviso valorizzare l’attuale tratta sarebbe “sufficiente per i treni che vi devono circolare”.

Ma a decidere sul futuro dell’opera non sarà lui, ma i governi italiano e francese insieme all’Ue, ai quali il primo cittadino di Lione non rinuncia a inviare un messaggio chiaro: “Non bisogna insistere su un progetto sbagliato. È la scelta peggiore. Bisogna fermare la Tav”.

L’opera è stata recentemente oggetto di critiche anche da parte della Corte dei Conti europea, che ha evidenziato problemi sotto tre aspetti: l’analisi costi-benefici che appare sfavorevole, il suo forte impatto ambientale e il mancato coinvolgimento delle popolazioni locali.

Articoli correlati

La Corte dei conti europea critica la Tav: “Costi insostenibili”

La Corte dei conti europea critica la Tav: “Costi insostenibili”

Ue
Economia

La Corte dei conti europea: la ‘politica agricola comune’ comune è inefficace e inefficiente

La politica agricola comune (Pac) dell’Ue prevede misure finalizzate a garantire un reddito stabile e adeguato agli agricoltori. I pagamenti diretti ai 6,4 milioni di agricoltori nei 28 Stati membri ammontano a 41 miliardi di euro l’anno. Oltre ai pagamenti diretti, la Pac include strumenti specifici per prevenire e gestire i rischi e le crisi nel settore agricolo. [continua ]

Ue
Economia
Tav Torino-Lione bocciato. Pubblicata l'analisi costi-benefici: è negativa

Tav, l'analisi costi-benefici è negativa per 7-8 mld

Ue
Mobilità
Alitalia, passo indietro di Lufthansa: “Partnership meglio che investimento

Alitalia, passo indietro di Lufthansa: “Partnership meglio che investimento”

Ue
Mobilità

Stretto di Messina, il tunnel sarà finanziato dal ‘Recovery Fund’? Costo 5 mld

L’ipotesi di un tunnel sottomarino per collegare Reggio Calabria e Messina, avanzata dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, potrebbe essere tra gli interventi previsti dal governo nel piano da presentare all’Europa per ricevere le risorse del Recovery Fund. A suggerire questa ipotesi è stata la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli: “Presenteremo la nostra proposta in sede di Recovery Fund per completare il collegamento tra Messina e Reggio Calabria”. [continua ]

Ue
Economia
Gentiloni ‘avverte’ il governo: “Sui fondi Ue non si pensi a 100 progetti”

Recovery Fund, Gentiloni ‘avverte’ il governo: “Non si pensi a 100 progetti”

Ue
Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com