“New York senza auto”

“New York senza auto”

New York città senza auto. È il piano di Bill de Blasio per l’ultimo anno del suo mandato. La visione del sindaco della Grande Mela è quella di trasformare le strade dando più spazio a pedoni e ciclisti, limitando la circolazione delle auto. Tre i punti principali della rivoluzione contro il mezzo a quattro ruote.

Il primo è ‘Bridges for the People’ (ponti per le persone) con la costruzione di piste ciclabili dedicate lungo le carreggiate delle auto sul ponte di Brooklyn e quello di Queensboro.

Saranno poi realizzati Bike Boulevards in tutte e cinque le municipalità. Si tratta di strade che danno la priorità ai ciclisti invece che alle auto.

Infine il sindaco ha ribadito che il programma Open Streets sarà permanente. La chiusura delle strade al traffico per consentire ai ristoranti di accomodare i clienti all’aperto durante la pandemia sarà consentita tutto l’anno avvicinando così New York ai modelli europei.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com