Parag Khanna: “Dopo il virus nascerà una globalizzazione regionale”

Il politologo indiano spiega come la pandemia da Covid 19 provocherà un ridimensionamento della globalizzazione

Parag Khanna: “Dopo il virus nascerà una globalizzazione regionale”

“Un’economia non più governata dalle politiche nazionali, ma rispondente agli interessi delle multinazionali che dettano le scelte politiche padroneggiando sui destini del mondo e dell’umanità. La globalizzazione, basata sulle logiche economiche del neoliberismo, ha generato una guerra economica e finanziaria senza quartiere.” A sostenere l’atto d’accusa è Parag Khanna, uno dei maggiori esperti mondiali di geopolitica, già consulente di Obama.

“La pandemia molto probabilmente sta accelerando la definizione di un nuovo ordine mondiale - sostiene Khanna -. Il Covid-19 sancirà il trionfo di un processo di macroregionalizzazione dell’economia”.

In pratica i paesi tenderanno a intensificare i rapporti economici e politici con i paesi relativamente limitrofi, limitando le relazioni con i paesi extracontinentali. Si tratta in realtà di un processo in moto già da tempo, che è diventato sempre più evidente dopo lo scoppio della guerra commerciale tra Usa e Cina.

E sull’Ue dice. “Nonostante l’Unione europea abbia un ruolo molto importante ai fini di un regionalismo sovranazionale – aggiunge il politilogo - non assolve alla sua funzione. Credo che l’unione monetaria avrebbe dovuto essere seguita da un’unione fiscale, ma ciò sfortunatamente non è accaduto. Mi auguro che l’Ue impari dalla crisi e punti a un sistema di debito socializzato.”

Altrimenti, lo scenario che potrebbe profilarsi in caso di disgregazione dell’Ue sarebbe quello di un ruolo sempre più forte della Russia sull’Europa.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com