Le armi "made in Usa" dominano il mercato globale. Seguono Russia, Francia, Germania e Cina

Gli Stati Uniti nel periodo 2013-2017 hanno fornito armamenti a 98 paesi, rappresentando il 34% delle esportazioni belliche su scala internazionale

Le armi a stelle e strisce dominano il mercato globale

Il trend del volume dei trasferimenti internazionali di armi è in crescita: nel periodo 2013-2017 è stato superiore del 10% rispetto a quello 2008-2012. I cinque maggiori esportatori - Stati Uniti, Russia, Francia, Germania e Cina – hanno rappresentato il 74% di tutte le esportazioni di armi nel periodo 2013-2017. Un trend che preoccupa per i suoi possibili risvolti globali sulla pace e sulla sicurezza.

Armi a stelle e strisce: export al top

Gli Stati Uniti hanno fornito armi a 98 paesi nel periodo 2013-2017 - rappresentando il 34% delle esportazioni totali di armi (in aumento del 25% rispetto al 2008-2012) – un dato superiore del 58% rispetto a quelle della Russia, il secondo maggior esportatore, che invece ha evidenziato una flessione del 7,1% nell'export. La Francia, al terzo posto, ha aumentato l'export di armi del 27% tra i due periodi, mentre la Germania, al quarto, ha registrato una diminuzione pari al 14% nel proprio volume di affari tra 2008-2012 e 2013-2017. Tuttavia le esportazioni di armi tedesche verso il Medio Oriente sono aumentate del 109%.

Medio Oriente sempre più armato

Negli ultimi 10 anni le importazioni di armi in Medio Oriente sono raddoppiate – con un aumento del 103% tra 2008-2012 e 2013-2017 – e hanno rappresentato il 32% delle importazioni globali di armi. L’Arabia Saudita è stato il secondo importatore di armi al mondo, con un aumento del 225% rispetto al 2008-2012; anche l’Egitto, al terzo, ha registrato un’impennata del 215%.

L'Asia del Sud e la questione indiana

Al primo posto tra gli importatori di armi nel 2013-2017 con una quota del 12% sul totale globale c’è l’India, dove le tensioni regionali hanno fatto crescere questo mercato: le frizioni tra India da una parte e Pakistan-Cina dall'altra alimentano la crescente domanda indiana di armi, che non riesce a produrle per sé.


Trend internazionale dei trasferimenti di armamenti, 1978-2017 (Fonte: SIPRI)
Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

quoted business

Moskva, la maggior perdita in mare dai tempi della Guerra delle Falklands. Cia: “Putin è disperato. Può usare armi nucleari”. Il presidente russo ordina di diversificare l’export energetico

L’incrociatore è affondato. Alla Russia rimangono 56 (su 72) missili da crociera nel Mar Nero. Putin ordina la realizzazione delle infrastrutture necessarie per riorientare verso i mercati non europei l’export energetico russo. [continua ]

Strategie & Regole

Gli Stati Uniti hanno già speso 8,2 miliardi di dollari per rifornire di armi l’Ucraina

La guerra che nessuno sembra voler far finire. Il repubblicano e veterano Mike Waltz di ritorno dall’Ucraina: “Zelensky sente come se stesse perdendo lentamente, come se l’amministrazione Biden lo stesse di fatto aiutando a giocare per il pareggio”. [continua ]

Global

“Con questa guerra ci guadagnano solo gli Usa vendendo armi e gas. E senza subire conseguenze”

Carlo De Benedetti: “Una guerra che si sovrappone a una severa recessione, come quella cui stiamo andando incontro, è per noi europei assurda. Se gli Usa vogliono fare la guerra a Putin, la facciano. Ma non è l’interesse dell’Europa. Tutti sappiamo che il pericolo per gli americani non è la Russia ma la Cina”. [continua ]

Global
Boom della Francia nell’export di armi: +44% in 5 anni

Boom della Francia nell’export di armi: +44% in 5 anni

Global
qb english
Meno Cina e Russia, e più Stati Uniti, nel futuro dell’India

Meno Cina e Russia, e più Stati Uniti, nel futuro dell’India

Global
Frase del giorno - Parole

Spero di sbagliarmi ma il mio istinto mi dice che nel 2025 scoppierà una guerra tra Stati Uniti e Cina.

Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com