Parisi: “La causa della bassa natalità è la precarietà”

Il premio Nobel: “Sulla bassa natalità bisogna intervenire anche mediante aiuti fiscali”

Parisi: “La causa della bassa natalità è la precarietà”

“L’Italia si trova in una trappola demografica: il numero dei nati è sempre più basso. Bisogna intervenire anche mediante aiuti fiscali”. È quanto sostiene il fisico Giorgio Parisi. Nell’andare alla ricerca delle cause di un così forte invecchiamento demografico, il premio Nobel punta l’indice contro la precarietà dei contratti giovanili che si è sviluppata a macchia d’olio in Italia e questo è un problema politico fondamentale da considerare”.

“Abbiamo un’emigrazione italiana ampia, sostanziosa e costante di persone con un’alta preparazione professionale e il motivo di questo fenomeno è chiaro per me, forse non per tutti - aggiunge Parisi -. Una coppia, per decidere di fare un figlio, vuole avere una sicurezza economica e questa, con i contratti precari, non c’è. L’Italia non è un Paese per giovani.”

In realtà, per spiegare il forte calo delle nascite, non basta la precarietà. Si guardi ad esempio alla Germania, che si trova a dover gestire un rilevante invecchiamento della popolazione tedesca nonostante la precarietà del lavoro sia un fenomeno presente ma in misura decisamente residuale rispetto al nostro paese.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com