L’economia globale frena. La Cina rallenta. Germania in recessione. L’eccezione degli Usa

Nel contesto di una generale frenata dell’economia globale, con Cina ed Eurozona a rappresentare gli anelli deboli, il Fondo Monetario Internazionale taglia le stime del Pil italiano: +0,7 per cento nel 2023.

L’economia globale frena. La Cina rallenta. L’eccezione degli Usa

Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) taglia le stime del Pil italiano per il 2023 e il 2024, nell’ambito di una generale frenata dell’economia globale che investe maggiormente i Paesi sviluppati.

Per l’anno in corso, l’Fmi prevede per il Bel Paese una crescita dello 0,7 per cento, con un taglio dello 0,4 per cento rispetto alle previsioni di luglio. Anche per il 2024 l’Italia crescerà dello 0,7 per cento.

Gli analisti dell’Fmi sottolineano come l’economia mondiale, dopo i colpi subiti per la pandemia, l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e l’inflazione, abbia rallentato ma non sia crollata.

Aumentano così le probabilità di uno scenario di soft landing (atterraggio morbido) visto che la lotta all’inflazione, avviata dalle principali banche centrali con la stretta monetaria e che sta causando il raffreddamento dei prezzi (dal 9,2 a livello mondiale al 5,2 per cento quest’anno), non sta per ora causando una recessione.

Il rallentamento, seppur generale, appare più pronunciato nei paesi sviluppati, con l’eccezione degli Stati Uniti che vede rialzare le stime a un +2,1 per cento del Pil quest’anno e all’1,5 per cento il prossimo.

C'è poi il brusco rallentamento della Cina, che deve affrontare i contraccolpi della crisi immobiliare e dell’indebolimento della fiducia: le previsioni sulla seconda economia al mondo sono state tagliate al +5 per cento nel 2023 e al +4,2 il prossimo.

Tornando al Vecchio Continente, per l’economia tedesca previsto un calo del Pil dello 0,5 per cento nel 2023. 

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

1/3 dell’economia globale in recessione nel 2023. E l’Fmi boccia il price cap sui beni energetici

Il Fondo monetario internazionale rivede al ribasso per la terza volta la stima sul Pil 2022. Pandemia, inflazione, tassi e guerra bruciano 4mila miliardi di dollari di crescita potenziale, ovvero il Pil della Germania. L’Fmi stronca il price cap: “Sappiamo che il controllo dei prezzi per un lungo periodo di tempo non è conveniente e neppure efficace”. [continua ]

Economia
Istruzione bistrattata. Eppure è uno dei motori della crescita economica

Istruzione bistrattata. Eppure è uno dei motori della crescita economica

Jobs & Skills

La domanda che dovremmo porci non è a quanta crescita economica puntare, ma a che tipo

Sebbene sia importante, il Pil in astratto non dovrebbe costituire l’obiettivo ultimo dei governi nazionali. E la crescita trainata dagli investimenti e i diritti dei lavoratori, ovvero i veri creatori di valore, non dovrebbero essere considerati priorità concorrenti. Dopo tutto, a cosa serve un tasso di crescita elevato se per raggiungerlo sono necessarie cattive condizioni di lavoro o un’industria dei combustibili fossili in espansione? [continua ]

Economia
Cina, India e Russia crescono a una media superiore al 4%

Cina, India e Russia crescono in media più del 4%. Le economie avanzate meno del 2%

Economia
Le nuove generazioni si sono liberate dello ‘stigma’ della genitorialità
quoted business

Le nuove generazioni si sono liberate dello ‘stigma’ della genitorialità

Economia
La mossa di Washington sui chip taiwanesi: produrli direttamente negli Usa

La mossa di Washington sui chip taiwanesi: produrli direttamente negli Stati Uniti

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com