Gilet gialli, atto 21°

Gilet gialli, atto 21°

La protesta dei gilet gialli in Francia è giunta al 21° sabato consecutivo di mobilitazione. Alle dimostrazioni, che non sono state caratterizzate da incidenti di rilievo, hanno preso parte complessivamente 22.300 persone, delle quali 3.500 a Parigi. Le cifre, diffuse dal ministero dell'Interno, indicano la più debole partecipazione popolare dall'avvio del movimento di protesta.

La settimana scorsa i manifestanti erano stati 33.700, dei quali 4.000 nella capitale. In occasione del primo sabato di mobilitazione, lo scorso 17 novembre, le dimostrazioni avevano riunito in tutto il paese 282.000 persone: un livello di partecipazione mai più superato. Il movimento, tuttavia, contesta regolarmente le cifre diffuse dal governo.

Secondo uno dei manifestanti, Jeremy Gibon sentito da Euronews, spiega:"Vogliamo un referendum di iniziativa popolare, perché fin quando questi politici restano al loro posto, non saremo in grado di installare il nostro nuovo sistema: e dunque questa resta una guerra di logoramento. Crediamo che solo facendo cadere tutto potremo ricostruire qualcosa. Avremo tutto il tempo per ricostruire, perché vinceremo, vedrete".

Un chiaro messaggio a pochi giorni dalla sintesi del "Grande dibattito nazionale", l'iniziativa voluta da Emmanuel Macron per tentare di ricomporre le fratture sociali nel paese: ad oggi è costata 12 milioni di euro e coinvolto un milione e mezzo di cittadini, ma la sua efficacia è tutt'altro che scontata.

Fonte

Articoli correlati

Ue, Siria, Libia... La linea di Macron in politica estera

Europa, Siria, Libia ... Emmanuel Macron detta la linea di Parigi in politica estera

Strategie & Regole
Gilet Gialli, atto 25°: mai così pochi in piazza

Gilet Gialli, atto 25°: mai così pochi in piazza

Economia
Gilet gialli, atto 24°

Gilet gialli, atto 24°

Economia

Gilet gialli, Macron: "Tagli significativi alle tasse, ma no alla patrimoniale"

L'attesa risposta al movimento dei gilet gialli è arrivata. Nel suo annuncio, Emmanuel Macron ha promesso di ridurre “significativamente” le imposte sul reddito per i lavoratori, ma ha anche difeso la sua controversa decisione di abolire una tassa sul patrimonio, presa all’inizio del mandato. Il capo dell’Eliseo ha poi spiegato di voler portare avanti il suo programma di riforme e ha anche avvertito il movimento dei gilet gialli che è il momento di tornare all’ordine. [continua ]

Economia
Gilet gialli, atto 22°

quoted business

Gilet gialli, atto 22°

Economia

A Macron sono arrivati i cahiers de doléances dei Francesi. E ora, che fare?

È durata 5 mesi la grande campagna di “ascolto” dei bisogni dei Francesi annunciata dal presidente Macron nel dicembre scorso, dopo un mese dall'avvio, nel novembre, della tempestosa protesta dei gilet gialli. È stata la più grande consultazione popolare della storia francese, declinata in tanti modi diversi: dalle assemblee cittadine, a 21 conferenze nazionali, alle risposte ai quesiti formulati su un sito web, all'invio spontaneo di mail e lettere alle pubbliche amministrazioni. [continua ]

Economia

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com