Strada in discesa per il presidente Cyril Ramaphosa subentrato al dimissionario Jacob Zuma

Tuttavia Cyril Ramaphosa, subentrato al dimissionario Jacob Zuma, non avrà molto tempo per risollevare le sorti dell’economia sudafricana, il cui enorme potenziale appare ancora inespresso

Strada in discesa per il nuovo presidente
Il neo presidente del Sudafrica Cyril Ramaphosa

Per Cyril Ramaphosa, il nuovo presidente del Sudafrica, dovrebbe risultare non così difficile risollevare le sorti dell'economia del proprio paese, visto che negli anni recenti le performance sudafricane sono state ben al di sotto delle aspettative. Il tasso di crescita registra una tendenza al ribasso, la disoccupazione resta superiore al 25% e il tasso di povertà è più alto che in altre grandi economie dei mercati emergenti.

Con Jacob Zuma, l’ex presidente, sono stati creati molti posti di lavoro nel settore pubblico per compensare la modesta vivacità del settore privato. Inoltre, l'inflazione si conferma ben al di sopra dell'obiettivo e la corruzione risulta molto diffusa.

Ecco perchè le dimissioni di Zuma sono state accolte con un sospiro di sollievo dai mercati finanziari.

Oltre a combattere la corruzione, Ramaphosa cercherà di indurre la Banca centrale a ridurre i tassi. Poi dovrà attuare una serie di riforme strutturali, che tuttavia si riveleranno impopolari.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com