Fmi: sul gap di genere rischiamo di tornare indietro

Secondo il Fondo, la pandemia danneggia maggiormente le donne

Fmi: sul gap di genere rischiamo di tornare indietro

La pandemia del Covid-19 rischia di penalizzare maggiormente le donne ampliando il gap di genere che persiste nonostante i 30 anni di progressi.

A sostenrlo è l’Fmi che invita le istituzioni nazionali ad adottare misure che possano mitigare gli effetti della crisi sulle donne e prevenire ulteriori passi indietro sull’uguaglianza di genere.

Anche perché – evidenzia l’Fmi – “quello che è positivo per le donne è positivo anche per affrontare le disuguaglianze di reddito, la crescita economica e la resilienza”.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com