Usa-Russia-Cina: “No alla guerra nucleare”

Stabilità strategica. Sull’asse Washington-Mosca-Pechino è di fatto l’unico denominatore comune

Usa-Russia-Cina: “No alla guerra nucleare”

“Riaffermiamo il principio secondo cui una guerra nucleare non può essere vinta e non deve essere mai combattuta”. Lo riporta una dichiarazione congiunta dei presidenti di Russia e Usa, Vladimir Putin e Joe Biden, per la stabilità strategica ripresa dalla Tass.

La Cina ha accolto con favore il consenso raggiunto da Usa e Russia sulla prosecuzione del dialogo per la stabilità strategica. I due maggiori Paesi in possesso di armi nucleari “hanno una responsabilità più alta nel disarmo atomico”, ha commentato il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian, in merito al summit tra i presidenti Joe Biden e Vladimir Putin.

“Pechino ha sempre spinto affinché gli Stati dotati di armi nucleari riducano congiuntamente il rischio di guerra nucleare – ha aggiunto - ed è disposta ad avere dialoghi bilaterali o nell’ambito della P5 (il club dei cinque Paesi con più testate al mondo, ndr)”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Usa, Cina, Francia, Russia e Regno Unito: “Futuro senza armi nucleari”
quoted business

Usa, Cina, Francia, Russia e Regno Unito: “Futuro senza armi nucleari”

Strategie & Regole
Cina e Russia puntano a una rete commerciale indipendente

Cina e Russia vogliono scaricare il Swift e puntano a una rete commerciale indipendente

Strategie & Regole
Testate nucleari, Russia e Stati Uniti contano da soli per il 93% del total

Testate nucleari, Russia e Usa contano da soli per il 93% del totale

Strategie & Regole
Brics versus Bricasi

Brics, Argentina e Iran verso il blocco formato da Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa

Global

La narrativa secondo cui l’Occidente è nobile mentre Russia e Cina sono malvagie è ingenua e pericolosa

Dal 1980 gli Usa sono stati coinvolti in almeno 15 guerre all’estero; nessun coinvolgimento invece per la Cina e ‘solo’ 1 per la Russia. La paura nei confronti di Pechino e Mosca viene venduta al pubblico occidentale attraverso la manipolazione dei fatti. Al centro c’è il tentativo degli Stati Uniti di rimanere la potenza egemonica mondiale. Ma Washington può contare ‘soltanto’ sul 4,2% della popolazione mondiale e sul 16% del Pil globale. [continua ]

Global
quoted business

Cina: “Gli Usa smettano di creare conflitti e farsi nemici. La Nato è una sfida sistemica alla pace e alla stabilità mondiali”. Usa: “Possibile che Mosca usi armi nucleari”. Russia: “Risponderemo se la Nato schiera truppe in Svezia e Finlandia”

Usa-Russia-Cina: il quadro si complica? [continua ]

Global

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com