Il vertice Ue del 23 sarà un mezzo flop. Non si deciderà sul ‘Recovery fund’

L’Ue prende tempo. Verrà soltanto “concordato di lavorare per istituire il Recovery Fund”. Ma sarà confermato il piano (già presentato) da 540 miliardi

Il vertice del 23 sarà un mezzo flop. Non si deciderà sul ‘Recovery fund’
Charles Michel, premier belga e presidente del Consiglio europeo

Nell’atteso vertice del 23 aprile il Consiglio non deciderà sul Recovery fund, perché la priorità è appoggiare la decisione dell’Eurogruppo sul piano da 540 miliardi.

“La risposta esauriente alla crisi economica provocata dal coronavirus include il Recovery Fund. Suggerisco di concordare di lavorare per istituire tale fondo il più presto possibile”. Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, nella sua lettera di invito ai leader Ue per la videoconferenza di giovedì, lascia intendere che non verrà presa nessuna decisione.

Ma il pressing dell’Italia non si ferma. La proposta del governo fa riferimento, a quanto apprende l’Ansa, a un Fondo di solidarietà gestito dalla Commissione con l’implicita garanzia del budget europeo ma includendo garanzie (“incondizionate e irrevocabili”) di tutti gli Stati membri.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Tutti attendono il Consiglio del 23 aprile. Ma il verdetto è stato già emesso da Angela Merkel

Angela Merkel ha respinto di nuovo il ricorso agli Eurobond, ribadendo nella seduta del gruppo parlamentare della Cdu che sarebbero “la strada sbagliata”. E ha anche aggiunto che se il suo Paese spendesse troppo in programmi di salvataggio domestici ci sarebbe il rischio che Italia e Spagna possano indicare la Germania come un paese sufficientemente ricco (per dire sì agli Eurobond, ndr). [continua ]

Strategie & Regole

Hamaui: “Lasciamo perdere Eurobond e Mes. Meglio puntare sulla monetizzazione del debito”

Nei mesi scorsi la Bce ha deciso di riprendere l’acquisto di titoli pubblici e privati. In totale nel 2020 la Banca centrale comprerà 1.110 miliardi di titoli più l’ammontare dei titoli in scadenza. Ora, seppure possano apparire importanti, queste cifre sono comunque inferiori agli oltre 2 mila miliardi messi sul tappeto dall’amministrazione statunitense e alla promessa della Federal Reserve di acquistare, se necessario, una quantità illimitata di titoli sul mercato. [continua ]

Moneta & Mercati
La Mafia ha messo gli occhi su vaccini e Recovery fund. E pensa ...

Agi

La Mafia ha messo gli occhi su vaccini e Recovery fund. E pensa al consenso sociale…

Strategie & Regole
Ok alla riforma del Mes

quoted business

L’Eurogruppo approva la riforma del Mes

Strategie & Regole
Il Recovery Fund ostaggio di Polonia e Ungheria. Si va verso un compromesso

quoted business

Il Recovery Fund ostaggio di Polonia e Ungheria. Si va verso un compromesso

Ue
Strategie & Regole
“Il Mes è marginale, irrilevante, inutile. Nessuno lo usa”

“Il Mes è marginale, irrilevante, sostanzialmente inutile. Nessuno lo usa”

Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com