Von der Leyen a Bucha: “Qui l’umanità è andata in frantumi”

A Kramatorsk pioggia di morte sulla stazione: decine di russofoni uccisi mentre cercavano di sfuggire alle bombe andando verso occidente

Von der Leyen a Bucha: “Qui l’umanità è andata in frantumi”
Ursula von der Leyen a Bucha (Ucraina)

L’arma più vecchia, ma anche la più efferata. A Kramatorsk come a Donetsk, le stragi sono state realizzate dai missili Tochka (anche se Kiev sostiene che si tratti di missili a grappolo russi Iskander): ordigni tanto imprecisi quanto letali, che firmano i loro attacchi lasciando sul terreno la coda con il propulsore.

Quella che compare non lontano dalla stazione ferroviaria, con la scritta ‘per i bambini’ che testimonia una ferocia da guerra civile. È di oltre 50 morti (di cui 5 bambini) e più di 100 feriti il bilancio dell'attacco missilistico che ha colpito la stazione ferroviaria di Kramatorsk, la città del Donetsk dalla quale migliaia di civili stanno venendo evacuati per sfuggire dai sempre più pesanti combattimenti nel Donbass.

In un altro teatro di morte si è invece recata Ursula von der Leyen. “Qui è successo l’impensabile. Abbiamo visto il volto crudele dell’esercito di Putin, la sconsideratezza e la spietatezza di chi ha occupato la città. Qui a Bucha abbiamo visto l’umanità andare in frantumi. Tutto il mondo è con Bucha oggi». Lo ha detto la presidente della Commissione europea in un punto stampa nel corso della sua visita a Bucha assieme all’Alto Rappresentante per la Politica Estera Josep Borrell.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

quoted business

Orrore a Bucha: centinaia di morti, fosse comuni, torture, deportazioni, accuse di genocidio. Ma Mosca nega

Ogni possibilità di trovare un compromesso tra Russia e Ucraina sembra svanire nella domenica più nera dall’inizio del conflitto. Verso lo stop totale all’import di gas e petrolio dalla Russia. [continua ]

Strategie & Regole
Il ricatto di Mosca: “Il grano partirà solo se verranno tolte le sanzioni”

Il ricatto di Mosca: “Il grano partirà solo se verranno tolte le sanzioni”

Strategie & Regole
Le perdite economiche per Kiev ammontano a 564-600 miliardi di dollari

Le perdite economiche per l’Ucraina ammontano a 564-600 miliardi di dollari

Strategie & Regole
Frase del giorno - Parole

È Biden che si deve fermare. Hanno voluto le armi in Iraq e Afghanistan. Qual è stato il risultato? Lo stesso che ci sarà in Ucraina. La distruzione del paese.

Strategie & Regole
Piovono bombe su Kiev durante la conferenza stampa del segretario Onu

Piovono bombe su Kiev durante la conferenza stampa del segretario generale delle Nazioni Unite

Strategie & Regole
quoted business

Il 57° giorno di guerra è stato il più folle da quando è iniziata l’invasione russa

Putin annulla l’ordine di assaltare la zona industriale dell’acciaieria di Azovstal. Il leader ceceno Kadyrov: “Mariupol è nostra”. Altri 800 mln di dollari dagli Usa in aiuti militari all’Ucraina. Secondo fonti statunitensi, Kiev ha più tank dei russi. Scholz: no alle armi pesanti? Mosca: “I convogli con armi Nato sono obiettivi militari”. Trovato morto in Spagna il magnate russo Sergey Protosenya: uccise con l’ascia moglie e figlia. [continua ]

Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com