Dopo 40 anni Cuba ha un premier. E non è un ‘Castro’

La carica era stata soppressa quando l’ultimo premier dell’isola, Fidel Castro, divenne presidente. Ma il potere rimane saldamente nelle mani del Partito comunista e dei militari

Dopo 40 anni l’isola ha un premier. E non è un ‘Castro’
Il neopremier cubano Manuel Marrero Cruz

Per la prima volta dal 1976 Cuba ha un premier. È il ministro del Turismo, Manuel Marrero Cruz, architetto di 56 anni.

La nomina è stata votata ieri all’unanimità dal Parlamento cubano e fa parte delle norme introdotte dalla nuova Costituzione, entrata in vigore la scorsa primavera.

Ma più che una innovativa divisione di poteri fa parte di un processo di decentralizzazione e cambiamento generazionale volto a proteggere la leadership del Partito comunista.

L’ultimo premier cubano era stato Fidel Castro che ricoprì la carica dal 1959, l’anno della rivoluzione cubana, al 1976 quando diventò capo del Partito, presidente del Consiglio di Stato e del Consiglio dei ministri. In quell’occasione Castro decise di abolire la posizione.

Subito dopo la sua nomina Marrero ha ricevuto le congratulazioni di Raul Castro, presidente fino al 2018 e attuale leader che di fatto gestisce il potere sull’isola dal 2006, quando il fratello Fidel gli cedette il governo perché la sua salute si stava deteriorando.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com