Gilet gialli, atto 23°: scontri e arresti

Gilet gialli, atto 23°: scontri e arresti

Tornano le proteste dei “gilet gialli” a Parigi. È il 23° sabato di mobilitazione del movimento. Il governo francese ha attuato un massiccio dispositivo di sicurezza con 60 mila poliziotti in tutto il Paese. Scontri e arresti nella capitale, dove i gilet gialli protestano (come ogni sabato da metà novembre) contro la politica sociale e fiscale del governo.

Oggi il presidente francese Emmanuel Macron ha ricevuto il ministro degli interni Christophe Castaner per fare il punto sulla nuova giornata di mobilitazione. Dopo averlo rimandato a causa del gravissimo incendio a Notre Dame, il presidente farà giovedì alle 18 il suo discorso sul "Grande dibattito nazionale" lanciato in seguito alla crisi. 

Da parte loro, i gilet gialli si aspettano un rilancio delle proteste, anche sulla scia delle polemiche per le donazioni milionarie destinate alla ricostruzione di Notre Dame e per il mancato annuncio delle attese riforme da parte di Macron.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com