Poteri “virtuali” e trasversali

Poteri “virtuali” e trasversali
Nigel Farage

L'eurodeputato britannico euroscettico Nigel Farage non si unirà al gruppo politico guidato da Matteo Salvini e Marine Le Pen al Parlamento europeo. Lo ha annunciato lo stesso leader, precisando che il suo Brexit Party - che alle elezioni europee ha ottenuto 29 seggi - "non entrerà a far parte del gruppo Enf". 

Nei giorni scorsi si erano diffuse le notizie in merito a un possibile ingresso del Brexit Party nella coalizione sovranista di Salvini-Le Pen. Invece, Farage ha spiegato di voler ricostruire il gruppo Europa della Libertà e della Democrazia Diretta (Efdd), il cui nucleo originario era formato dal Partito per l'Indipendenza del Regno Unito (Ukip) e dal M5S.

C’è un particolare. Al momento mancano i numeri minimi (25 europarlamentari in rappresentanza di almeno 7 Paesi) per la costruzione del gruppo, necessario per ottenere i fondi dell'Eurocamera e posizioni di rilievo nelle Commissioni parlamentari. 

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com