Spie nell’ambasciata di Malta. Così la Cina ruba i segreti della Commissione europea

Inchiesta di Le Monde. Malta di nuovo al centro di controversie internazionali

Spie nell’ambasciata di Malta. La Cina ruba i segreti della Commissione

Malta è nuovamente al centro delle polemiche. La Valletta respinge quanto riportato dal quotidiano francese Le Monde secondo cui la Cina avrebbe svolto attività di spionaggio nei confronti della Commissione europea attraverso l’ambasciata di Malta a Bruxelles.

La sede è stata acquistata dal governo maltese nel 2004 per circa 21 milioni di euro e si trova in una posizione strategica molto vicino alla sede centrale della Commissione europea.

Secondo il quotidiano francese, nel 2010 i servizi segreti britannici avrebbero avvisato il Belgio che la Cina stava svolgendo attività di spionaggio dagli uffici della Rappresentanza maltese presso l’Ue.

Il governo cinese avrebbe finanziato l’acquisto e la ristrutturazione della sede. Ma il governo maltese replica definendo queste rivelazioni false.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com