Attività Eni in Congo: proposto al gip un risarcimento di 11 milioni e una sanzione di 800 mila euro

L’azienda esprime “soddisfazione” per la derubricazione del reato di corruzione internazionale e precisa che l’ipotesi di sanzione concordata “non rappresenta un’ammissione di colpevolezza” ma “un’iniziativa per evitare l’iter giudiziario”

Eni: proposto al gip un risarcimento di 11 mln

11 milioni di risarcimento e 800 mila euro di sanzione pecuniaria per la legge sulla responsabilità civile delle imprese. È la richiesta avanzata al gip Sofia Fioretta dal pm Paolo Storari nell’ambito dell’inchiesta sulle attività di Eni in Congo, relative al rinnovo delle concessioni petrolifere nei pozzi ‘Marine VI e VII’.

L’accordo tra la procura e Eni permetterebbe un alleggerimento delle posizioni degli indagati nell’inchiesta, al momento non coinvolti nell’accordo, con la derubricazione del reato di corruzione internazionale in induzione indebita internazionale.

In una nota Eni, comunica che “nell'ambito dell’inchiesta relativa ad alcune attività di Eni in Congo, che vede indagata la società e un suo manager, prende atto con soddisfazione del decadere anche di questa ipotesi di corruzione internazionale. In seguito alla derubricazione del reato contestato da parte del pm in induzione indebita, Eni ha aderito all’ipotesi di sanzione concordata avanzata dalla procura e ne ha presentato richiesta. La società metterà a disposizione quindi un corrispettivo pari a 11,8 milioni di euro come sanzione concordata”.

L’azienda petrolifera precisa anche che “l'accordo non rappresenta un’ammissione di colpevolezza da parte della società rispetto al reato contestato ma un’iniziativa tesa a evitare la prosecuzione di un iter giudiziario che comporterebbe un nuovo e significativo dispendio di risorse per Eni e tutte le parti coinvolte. L’ipotesi conferma inoltre la tenuta dei sistemi di controllo anti-bribery della società”.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Cobalto e sfruttamento. Cinesi in fuga dal Congo

Vittime di aggressioni e rapimenti legati alle attività minerarie: l’ambasciata di Kinshasa ha invitato cittadini e aziende della seconda economia al mondo a evacuare. Le imprese cinesi, viste con sempre maggiore sfiducia dalle comunità locali, sono iperattive nella Repubblica Democratica del Congo per nutrire l’appetito della madrepatria di risorse. Ma nella Repubblica africana la violenza, l’impiego di bambini, le condizioni di lavoro proibitive e le paghe misere sono anche nelle nostre tasche e case. [continua ]

Strategie & Regole
Affari sospetti di Eni in Congo
quoted business

Affari sospetti di Eni in Congo

Energie & Risorse
Italia e Spagna pronte a riprendere l’import di petrolio dal Venezuela

Italia e Spagna pronte a riprendere l’import di petrolio dal Venezuela. Gli Usa hanno dato l’ok

Strategie & Regole

Non solo gas e petrolio. Quella stretta dipendenza tra il colosso russo Rosatom e l’industria atomica europea, in particolare francese

Chi ha deciso che gas e nucleare sono sostenibili: l’Ue o la Russia? Tre colossi della Federazione (Gazprom, Lukoil e Rosatom) hanno portato avanti un’estenuante attività lobbying per far includere gas e nucleare nella tassonomia verde. [continua ]

Strategie & Regole
Embargo del petrolio russo: deroghe in vista
quoted business

Embargo del petrolio russo: deroghe in vista per Ungheria, Slovacchia e Repubblica Ceca

Ue
Strategie & Regole
L’embargo sul petrolio rischia di far male a tutti tranne che alla Russia
quoted business

L’embargo sul petrolio rischia di far male a tutti tranne che alla Russia

Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com