Fondi russi per la Lega: spunta un audio

Il sito Buzzfeed pubblica la registrazione di un meeting all'Hotel Metropole tra uomini vicino al ministro dell'Interno e esponenti del Cremlino

Da Mosca fondi per la Lega: spunta un audio

Lo scorso 18 ottobre nel lussuoso Hotel Metropole di Mosca c'è stato un incontro tra esponenti della Lega e uomini del Cremlino. Obiettivo: far arrivare al partito del vicepremier Matteo Salvini decine di milioni di dollari.

La notizia era emersa a febbraio in un’inchesta pubblicata da “L’Espresso”. Ma ora BuzzFeed ha pubblicato la registrazione di quella segretissima riunione. La Lega ha sempre negato di aver ricevuto fondi dall'estero, ma l'audio del Metropole potrebbe essere la prima prova di un finanziamento clandestino di Mosca a un partito nazionalista europeo.

Nell'audio si sente più volte Gianluca Savoini, ex portavoce di Salvini, dire: "Vogliamo cambiare l'Europa. La nuova Europa deve essere molto più vicina alla Russia". La riunione è durata un'ora e un quarto e si è parlato anche del coinvolgimento di un gigante dell'energia russo per vendere 3 milioni di tonnellate di petrolio all'Eni per il valore di 1,5 miliardi di dollari. Da questa transazione, secondo BuzzFeed, sarebbe avanzati 65 milioni di dollari finiti nelle casse della Lega. "Ho già querelato in passato, lo farò anche oggi, domani e dopodomani: mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di vodka di finanziamento dalla Russia", ha dichiarato Salvini.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com