Ferrari, gli utili crescono ancora. E torna a essere il marchio più forte al mondo

Ferrari, gli utili crescono ancora

Che i risultati siano decisamente buoni lo ha confermato la Borsa. Il titolo Ferrari è arrivato a guadagnare a Piazza Affari più dell'1,9% subito dopo la pubblicazione dei risultati di bilancio 2018, che segnalano performance in crescita per la casa di Maranello.

Lo scorso anno l'utile netto adjusted è salito del 20% a 645 milioni di euro, con ricavi stabili a 3,4 miliardi e indebitamento in calo a 340 mln. Per il 2019 la società attende ricavi sopra i 3,5 mld e un Ebit in rialzo del 6%.

Intanto nei giorni scorsi, Ferrari si è aggiudicata di nuovo (la prima volta fu nel 2014) “il titolo di marchio più forte del mondo” nella classifica di Brand Finance, società di consulenza strategica che valuta i brand.

È il Cavallino il marchio più influente tra i 500 con maggior valore economico nel 2018. Il punteggio dell’indice di forza è aumentato di tre punti da 91,5 a 94,8 su 100 nell’ultimo anno. Sorpassati colossi del calibro di McDonald’s, Coca-Cola, Lego e Disney

Fonte

Articoli correlati

Secondo quoted business
Ferrari, performance in crescita. In arrivo nuovi modelli

Ferrari, numeri in crescita. In arrivo nuovi modelli e dal 2020 il 60% delle auto vendute saranno ibride

Corporate
Ferrari, utile netto record nel primo trimestre: +19,4%

quoted business

Ferrari, utile netto record nel primo trimestre: +19,4%. Su base annuale saliranno a 1,1 mld di euro

Mobilità

quoted business

Della Valle: “Non lascio”. Anzi, rilancia

Diego Della Valle nega. Dice che sta benissimo dove sta e non ha intenzione di lasciare nessuna delle due importanti poltrone che occupa in Tod’s, presidente e amministratore delegato. Nessun passo indietro come anticipato da qualcuno? Tutt’altro. Diego Della Valle ha ritoccato al rialzo la quota di controllo detenuta direttamente ed indirettamente in Tod's, al 63,03% dal 61,65% dell'ultimo aggiornamento pubblicato da Consob. [continua ]

Corporate
Se i lavoratori si reinventano imprenditori

"Workers buyout", se i lavoratori si reinventano imprenditori

Corporate

Rai

Cioccolato di alta qualità, Illy si espande nei dolci e acquista Prestat

Non solo caffè per Illy. Il gruppo triestino ha annunciato di aver acquisito Prestat, brand di cioccolato del Regno Unito, noto per aver ispirato "La fabbrica di cioccolato", il celebre romanzo per ragazzi di Roald Dahl. Il valore dell'operazione non è stato reso noto, ma la società ricorda che Prestat nel 2018 ha generato vendite per 7 milioni di sterline, ha circa 100 dipendenti e rifornisce alcune catene distributive prestigiose. [continua ]

Corporate
Frase del giorno - Numeri

Rai

Alitalia ha chiuso il 2018 con un Ebitda negativo di 154 mln: rispetto al 2017 il rosso è più che dimezzato. Ci sono 703 mln di liquidità, di cui 506 in cassa e 197 di depositi.

Corporate

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com