Sarà (forse) lo Stato a rimettere in sesto ArcelorMittal

Boccia: “Siamo pronti al prestito ponte. Amministrazione straordinaria e azienda sul mercato in due anni”

Sarà (forse) lo Stato a rimettere in sesto Arcelor Mittal

Se Arcelor Mittal non rivede la decisione di lasciare Taranto, per l’ex-Ilva scatterà “l’amministrazione straordinaria, con un prestito ponte” da parte dello Stato in modo da riportare l’azienda sul mercato entro un paio di anni.

Si è espresso così il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, riferendosi al possibile ‘piano B’ del governo per l’ex-Ilva. “Solo una volta decisa l’amministrazione straordinaria - ha spiegato il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie - si deciderà se ci sono altre aziende dello Stato che possono entrare nella cordata.

“Io - ha aggiunto Boccia - penso che abbia assolutamente fondamento la possibilità che entrino altre imprese, tra le quali Cassa Depositi e Prestiti, ma è un tema che si porranno i commissari”.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com