Alitalia, Patuanelli: “Il prestito da 900 milioni cadrà sulle spalle dei contribuenti”

Il ministro dello Sviluppo economico: “Chi acquisirà gli asset di Alitalia non dovrà acquisire anche il debito nei confronti dello Stato”

Alitalia, Patuanelli: “Il prestito da 900 mln ricadrà sui contribuenti”

“Chi acquisirà gli asset di Alitalia non dovrà acquisire anche il debito nei confronti dello Stato e su questo sta lavorando il commissario Leogrande”. Si è espresso così Stefano Patuanelli.

“Anche se fosse visto come aiuto di Stato, resterebbe in capo all'Alitalia di oggi – ha aggiunto il ministro dello Sviluppo economico.

Quindi,  “il tema vero - ha precisato Patuanelli - non è se vengono considerati aiuti di Stato o meno, ma è se nella costituzione della newco che andrebbe a rilevare gli asset industriali di Alitalia ci deve essere la necessaria discontinuità economica perché quel prestito non venga a essere ripetibile per la nuova compagnia”.

Questo vuol dire che se ne fanno carico i contribuenti? “Di fatto è già così”, ha aggiunto il ministro.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com