Toyota: utile record per il primo costruttore di auto al mondo

Le vendite sono trainate dalla crescita a doppia cifra sul mercato domestico, e dalla domanda in Nord America e in Europa. Il costruttore nipponico ha anche siglato un importante accordo con un colosso cinese per produrre auto elettriche

Toyota: utili e fatturato record

Le immatricolazioni su scala globale sono salite, spingendo a livelli record utili e fatturato di Toyota.

Nei primi sei mesi dell’anno fiscale giapponese, da aprile a settembre, la casa automobilistica nipponica ha registrato un risultato netto in rialzo del 2,6% a quota 10,5 miliardi di euro.

Accelera anche l’utile operativo (cresciuto nella misura dell’11,3%), mentre le vendite a livello di gruppo vedono un progresso di oltre il 4%, trainate dalla crescita a doppia cifra sul mercato domestico, e dalla domanda in Nord America e in Europa.

E non è tutto qui. Il colosso giapponese e quello cinese Byd hanno deciso di unire le forze per potenziare la ricerca e lo sviluppo delle auto elettriche. Fino a un momento prima dell’accordo con Toyota, Byd era uno dei principali competitor di Toyota per le auto ibride vendute sui mercati orientali.

Il costruttore nipponico ha lanciato la prima ibrida (Prius) nel 1997 e da allora ha venduto oltre 14 milioni di veicoli elettrificati. Ma per l’elettrico puro a batteria servono sforzi enormi.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com