General Motors, primo sciopero dei lavoratori da 12 anni

Il sindacato Uaw chiede aumenti salariali, soprattutto per i lavoratori più giovani, e garanzie sui nuovi modelli

Gm, primo sciopero dei lavoratori da 12 anni

Il sindacato United auto workers (Uaw) ha lanciato negli Usa una nuova protesta che coinvolge 46 mila addetti con efficacia da domenica 15 settembre, rompendo di fatto la trattativa sul rinnovo contrattuale che va avanti da 4 anni con General Motors. Il colosso Usa dell’auto si trova così ad affrontare il primo sciopero dei suoi lavoratori da dodici anni a questa parte. L'ultimo grande sciopero in Gm risale al 2007, quando 73 mila tute blu si fermarono in circa 80 impianti per due giorni.

L’associazione dei lavoratori ritiene insufficiente la proposta di mettere in produzione nuove vetture in otto impianti, un piano da 7 miliardi di investimenti, e la promessa di 5.400 assunzioni.

Il sindacato chiede adeguamenti retributivi, in particolare per i lavoratori al primo impiego che ad ora non arrivano a 20 dollari l'ora. L’obiettivo è 30 dollari nel giro di 3-4 anni. Anche sui modelli e sugli investimenti negli stabilimenti, Uaw vorrebbe di più.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com