Bollette, in arrivo un’altra stangata: +17% l’energia elettrica e +27% il gas

Gli aumenti scattano dal primo luglio. L’Arera potrebbe tuttavia decidere di intervenire di concerto con il Governo per limitare gli ennesimi rialzi

Bollette, in arrivo un’altra stangata

Nuovi aumenti in vista nel terzo trimestre dell’anno per le bollette di luce e gas. Secondo le stime di Nomisma energia, le prime dovrebbero aumentare in Italia dal primo luglio del 17% e le seconde del 27%.

“I prezzi di gas e elettricità sui mercati internazionali sono esplosi dopo la decisione della Russia del 16 giugno scorso di tagliare le forniture alla Germania e all’Italia - spiega il presidente Davide Tabarelli -. Inevitabilmente, ci si attende un forte rialzo sulle bollette”.

“Si tratterà di un aumento importante - prosegue Tabarelli -. Le prime stime indicano un incremento della bolletta elettrica del 17% a 48,5 centesimi a kWh che, per la famiglia tipo che consuma 2.700 kWh all’anno, implica una maggiore spesa, su base annuale, di 194,4 euro.

Più pesante è la bolletta del gas, la cui tariffa dovrebbe salire del 27% a 1,57 euro per metro cubo, con una maggiore spesa della famiglia tipo, che consuma 1.400 metri cubi l’anno, di 462 euro su base annua.

Il problema è che tali aumenti sono riferiti alla variazione percentuale rispetto al trimestre precedente, quando i prezzi di gas ed elettricità erano già saliti alle stelle.

È tuttavia probabile – secondo Nomisma – che l’Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) tenterà qualche intervento, con l’ausilio del governo, per limitare l’impatto sulla spesa energetica delle famiglie.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Andando avanti così, l’Italia raggiungerà il target di 70 nuovi gigawatt di energia rinnovabile tra 124 anni

Sull’energia rinnovabile la progressione del nostro paese è lentissima. [continua ]

Energie & Risorse
quoted business

Draghi: “Accordo con l’Algeria su energia e gas”. La risposta del governo italiano alla dipendenza da Mosca (passando da una dittatura a un’altra)

Draghi, Di Maio, Cingolani e Descalzi in missione ad Algeri centrano l’obiettivo di sostituire un terzo del gas russo: assicurati 9 mld di metri cubi aggiuntivi attraverso il gasdotto TransMed. Il problema però non è diversificare a prescindere. L’accordo con il paese nordafricano aggira l’ostacolo, non lo risolve: gli oligarchi algerini sono forse tanto meglio di quelli russi? [continua ]

Energie & Risorse
In 24-30 mesi l’Italia sarà indipendente dal gas russo

In 24-30 mesi l’Italia sarà indipendente dal gas russo

Energie & Risorse
Via alle estrazioni di gas in Italia. E ripartono le trivelle

Via alle estrazioni di gas in Italia. Il ‘piano regolatore’ fa ripartire le trivelle. È ‘finzione ecologica’?

Energie & Risorse

Italia, crollano le estrazioni di gas e aumenta la dipendenza dall'estero. Eppure esportiamo oro blu

Diminuisce l’uso dei giacimenti a chilometri zero ma bruciamo più metano e lo importiamo dall’estero con un rilevante impatto ambientale. Il contributo del gasdotto Tap, la ripresa dell’Algeria e il fatto che la Russia abbia continuato a esportare verso l’Italia hanno dato disponibilità aggiuntiva e a prezzi competitivi che ha consentito anche il fenomeno dell’export (seppur in piccole quantità). [continua ]

Energie & Risorse
Franco: “Impatto drammatico dallo stop alle forniture di gas russo”

Sarò Franco: “Impatto drammatico per l’Italia dallo stop alle forniture di gas russo”

Energie & Risorse

Indicatori

Crediti deteriorati

L'andamento dei crediti deteriorati dal 2005 al 2020 in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna in rapporto al totale dei crediti erogati

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com