Russia, alla conquista dell’Artico

Il gigante russo Rosneft conta di estrarre nella regione 100 mln di tonnellate di greggio entro il 2030

Mosca alla conquista dell’Artico

Il colosso petrolifero russo Rosneft ha chiesto al governo russo agevolazioni fiscali pari a 36,6 miliardi di euro per investire fino a 120 mld nell'esplorazione dei giacimenti petroliferi dell'Artico: lo riporta il quotidiano Vedomosti citando una lettera inviata dall'azienda a Vladimir Putin alla fine del mese scorso.

Il presidente russo, ben sapendo che il greggio costituisce il volano dell'economia della Federazione, ha promesso incentivi e benefit per incoraggiare lo sfruttamento commerciale dell'Artide e per lo sviluppo della rotta marittima del Nord.

Rosneft stima che la produzione di petrolio nella regione possa raggiungere i 100 milioni di tonnellate entro il 2030. 

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com